fbpx

China’s National Equities Exchange and Quotations, esordio per 13 nuove compagnie

16/07/2018

 

Con i nuovi arrivati, il numero totale di aziende nel board ha raggiunto quota 11.140

 

 

China’s National Equities Exchange and Quotations – ovvero l’ente che controlla lo scambio e le quotazioni azionarie cinesi, noto anche come “nuovo terzo consiglio” – la scorsa settimana ha visto il debutto di 13 nuove piccole e medie imprese.

Con i nuovi arrivati, il numero totale di aziende nel board ha raggiunto quota 11.140, secondo quanto riportato direttamente da China’s National Equities Exchange and Quotations.

Dal 9 al 13 luglio, inoltre, il fatturato sul board è stato di 1,78 miliardi di yuan (circa $ 267 milioni). Nonostante possano apparire come cifre importanti e convincenti, va sottolineato il calo del 4,57% rispetto alla settimana precedente. Questo può far capire il giro di affari che ruota intorno al “nuovo terzo consiglio”.

 

 

L’anno scorso il fatturato totale sul board era di circa 227 miliardi di yuan, in crescita del 18,7% rispetto al 2016

 

 

Le attività del China’s National Equities Exchange and Quotations sono state avviate all’inizio del 2013, al fine di integrare le borse di Shanghai e Shenzhen per servire le piccole e medie imprese cinesi.

Il “nuovo terzo consiglio” è visto come un canale di finanziamento più semplice per le piccole imprese, con costi bassi e procedure di quotazione semplici. L’anno scorso, per riportare un dato che può far capire l’andamento, il fatturato totale sul board era di circa 227 miliardi di yuan, in crescita del 18,7% rispetto al 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *