fbpx

Se gli Stati Uniti aggiungono dazi, la Cina risponderà

23/08/2019

 

Il Ministero in Cina si oppone agli eventuali nuovi dazi sulle importazioni

 

 

La Cina si oppone fermamente a tutti i nuovi dazi degli Stati Uniti destinate alle importazioni cinesi e promette di adottare contromisure se Washington prenderà la sua strada, ha detto giovedì il Ministero del Commercio.

Gao Feng, portavoce del ministero, ha affermato che sebbene gli Stati Uniti abbiano rinviato prelievi su alcuni beni cinesi, eventuali nuovi dazi porterebbero a un’escalation degli attriti economici e commerciali bilaterali.

 

Si tratta di una grave violazione del consenso raggiunto tra le due parti in Giappone a fine giugno e la Cina si oppone fermamente, ha affermato.

 

Il governo degli Stati Uniti aveva pianificato di applicare una tariffa aggiuntiva del 10% su beni cinesi per un valore di 300 miliardi di dollari a partire dal 1° settembre. Successivamente, ha affermato che le tariffe su alcuni prodotti cinesi, inclusi laptop e telefoni cellulari, saranno ritardate fino al 15 dicembre.

Gao ha affermato che i dazi aggiuntivi possono rappresentare una sfida per l’economia cinese, ma l’impatto sarà “completamente controllabile”. Ha rivelato che le squadre negoziali dei due paesi stanno mantenendo le relazioni.

Le due parti hanno concordato nell’ultima riunione di Shanghai di portare il prossimo round di trattative a settembre negli Stati Uniti.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *