fbpx

Intelligenza artificiale, nuovo laboratorio nel cuore di Pechino

10/02/2018

A capo della struttura ci sarà Kai-Fu Lee, CEO di Sinovation Ventures e grande sostenitore dello sviluppo in ambito di IA

 

 

La Cina continua a perseguire lo sviluppo in ambito di intelligenza artificiale, come dimostra l’apertura, nel cuore di Pechino, di un nuovo centro internazionale di ricerca. A capo della struttura ci sarà Kai-Fu Lee, CEO di Sinovation Ventures, che da sempre sostiene il potenziale della Cina nello sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Nel curriculum di Kai-Fu Lee figurano grandi successi come lo sviluppo del primo sistema di riconoscimento vocale indipendente al mondo, oltre a ruoli dirigenziali  in compagnie come Apple, SGI, Microsoft e Google.

 

 

Il centro si occuperà di intelligenza artificiale, innovazione sociale intelligente e innovazione dei brevetti di intelligenza artificiale

 

 

Il nuovo centro per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale di Pechino porrà la propria lente di ingrandimento su tre questioni: intelligenza artificiale, innovazione sociale intelligente e innovazione dei brevetti di intelligenza artificiale. Oltre a ciò, il team di Kai-Fu Lee – grazie alla collaborazione con Face ++, SenseTime e Ksyun – costruirà una piattaforma di elaborazione dati sull’intelligenza artificiale.

In vista della nuova posizione, Kai-Fu Lee ha sottolineato l’importanza di coltivare più talenti di intelligenza artificiale. “Lo sviluppo dell’IA non si basa su tesi accademiche”, ha detto all’evento di lancio a Pechino, sottolineando anche come la Cina potrebbe superare gli Stati Uniti anche nel campo dell’intelligenza artificiale. Gli USA, infatti, sono i primi nelle tecniche, ma la Cina ha altre capacità come il grande pool di talenti (il 23% degli autori di documenti presentati alla Conferenza AAAI sull’intelligenza artificiale del 2017 erano cinesi, rispetto a solo il 10% nel 2012).

Non trascurabile, infine, l’importanza dei dati, che “sono il richiamo per lo sviluppo dell’IA. Più dati possono portare a prodotti migliori, più utenti e quindi maggiori vantaggi” ha chiarito Kai-Fu Lee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *