fbpx

La Cina e l’ossessione per il QR code

16/02/2018

 

La diffusione della tecnologia applicata agli smartphone per agevolare pagamenti e non solo in qualsiasi contesto

È risaputo che la Cina sia una forza trainante nel settore dei pagamenti mobile, grazie al facile accesso degli smartphone a questo tipo di servizio.

Nel 2016, il volume delle transazioni di pagamenti mobile nel Dragone ha raggiunto 35,33 miliardi di RMB (5,661 miliardi di dollari), e si prevede che nel 2019 raggiungerà un importo di 295,9 miliardi di RMB (47 trilioni di dollari), secondo la società di ricerca cinese Analysys.

Semplicemente scansionando i codici QR, gli utenti di smartphone possono pagare le bollette e acquistare beni di qualsiasi tipo tramite app per il pagamento mobile. Girando per le strade della Cina si scopre subito come i pagamenti mobile e la tecnologia dei codici QR abbiano cambiato la vita di tutti i giorni nel paese: i QR code sono ovunque. Sono usatissimi per fare acquisti ad una bancarella, o presso piccoli rivenditori di alimentari, o ancora per aprire le porte di un albergo.

Adesso, se mai ti perdessi a Nanjing, -capitale della regione Jiangsu, nell’area ad Est- basta scansionare il codice su una targa al muro per ottenere maggiori informazioni sull’indirizzo e sulla più vicina stazione di polizia. Si può scansionare il codice QR con enorme facilità, la transazione richiede pochi secondi. I clienti possono pagare grazie Alipay o WeChat Pay, in questo caso il pagamento arriva direttamente sul conto del venditore. Ci sono chioschetti di edicole e piccole bancarelle di street food -tipo quelle che vendono il classico kaolengmian (烤 冷面 in cinese)-  in città come Pechino, che grazie a WeChat Pay possono gestire piccoli business praticamente senza maneggiare moneta fisica. Quasi tutti i rivenditori di generi alimentari, anche quelli di frutta fresca o secca, nelle principali città cinesi offrono opzioni di pagamento mobile.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *