fbpx

Le compagnie di Hangzhou debuttano nello Star Market

25/07/2019

 

L’ingresso nel consiglio per l’innovazione scientifica e tecnologica delle due società di Hangzhou segna un’importante svolta nello sviluppo del mercato dei capitali cinese.

 

Il comitato per l’innovazione scientifica e tecnologica della Cina, soprannominato STAR Market, è stato presentato alla Borsa di Shanghai il 22 luglio, con le prime 25 società quotate che hanno fatto il loro debutto nel primo giorno di negoziazione del consiglio tecnico.

 

Tra i primi lotti di compagnie, due sono di Hangzhou, ovvero il fornitore di tecnologie per la vista artificiale ArcSoft Multimedia Technology e il principale produttore di caricabatterie Zhejiang HangKe Technology.

 

Cao Ji, presidente di Zhejiang HangKe Technology, ha osservato che l’istituzione del consiglio di amministrazione in stile Nasdaq segna un’importante svolta nello sviluppo del mercato dei capitali cinese. Come una delle prime aziende ad essere quotate, HangKe è onorata di far parte di questo momento storico.

“HangKe sfrutterà appieno le opportunità offerte per diventare un’azienda leader nel settore delle apparecchiature a batteria al litio e contribuire allo sviluppo dell’industria manifatturiera cinese”, ha affermato.

La tecnologia multimediale ArcSoft di Hangzhou ha investito molto in ricerca e sviluppo. Il prospetto della società ha mostrato che la ricerca e sviluppo ha assorbito il 32,42 percento del fatturato annuo del 2018.

 

ArcSoft continuerà a fornire assistenza nella trasformazione intelligente e nel potenziamento delle industrie correlate dando pieno gioco alla sua posizione di leader in termini di talento, tecnologia di ricerca e sviluppo e catene industriali. Lo ha affermato Deng Hui, presidente di ArcSoft.

Nel corso degli anni, Hangzhou ha dato la priorità allo sviluppo di imprese quotate. Le statistiche ufficiali hanno rivelato che dall’inizio di quest’anno, nove società di Hangzhou sono state elencate con successo e che il numero di offerte pubbliche iniziali è aumentato del 200 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

 

Fondato lo scorso novembre, il mercato STAR simile a Nasdaq è stato lanciato ufficialmente il 13 giugno.

 

Tredici dei 25 titoli elencati nel consiglio di amministrazione sono destinati a società di tecnologia dell’informazione, cinque a progettisti e produttori di apparecchiature di fascia alta, cinque a società di nuovi materiali e due a biomedicina, secondo le informazioni rese pubbliche dalle società.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *