fbpx

Shanghai, a novembre inizia il China International Import Expo

07/03/2018

Finora 165 paesi e regioni hanno designato 197 dipartimenti per coordinare la partecipazione

 

 

Ultimi preparativi in corso per la prima edizione del China International Import Expo (CIIE), che aprirà il 5 novembre a Shanghai e durerà sei giorni. Finora 165 paesi e regioni hanno designato 197 dipartimenti per coordinare la partecipazione delle loro imprese alla manifestazione, come riportato dal quotidiano del popolo.

Le richieste di partecipazione al CIIE procedono a gonfie vele. Fino ad ora, infatti, oltre 1.000 aziende, tra cui Fortune Global 500 e leader industriali di oltre 120 paesi e regioni, hanno confermato la propria partecipazione alla manifestazione.

Il CIIE – che conferma l’adesione del governo cinese alla politica di apertura verso capitali esteri – “è la prima manifestazione nazionale a tema di importazione nel mondo”, ha dichiarato Yang Weiqun, vice direttore del dipartimento per gli affari asiatici presso il Ministero del commercio.

 

 

Grande partecipazione con aziende provenienti da Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Belgio, Giappone e altri paesi

 

 

Grande partecipazione ed entusiasmo, soprattutto da parte dei paesi esteri più lontani. Se il vicino Giappone ha chiesto di riservare un’area espositiva di 10.000 metri quadrati per le imprese e le istituzioni giapponesi durante la manifestazione, anche dall’Europa non mancano parole entusiasmanti.

Il primo ministro britannico Theresa May ha detto che il suo paese è molto orgoglioso di partecipare alla manifestazione, mentre il governo ucraino ha confermato che prenderà parte al primo CIIE e allestirà uno stand nazionale in fiera. La manifestazione, infatti, potrà essere una buona occasione per le imprese ucraine di dimostrare e promuovere pienamente i loro prodotti.

La Singapore Business Federation, l’unico organizzatore designato dal governo di Singapore, prevede di reclutare almeno 100 imprese per la manifestazione, con l’obiettivo di promuovere i prodotti di Singapore nel mercato cinese.

Le aziende provenienti da Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Belgio, Giappone e altri paesi e regioni, insomma, metteranno in mostra le loro tecnologie e prodotti all’avanguardia in intelligenza artificiale, Internet of Things, risparmio energetico, protezione ambientale, ecologia, stampa 3D e nuove attrezzature energetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *