fbpx

500 Startup partner con l’incubatore blockchain Huobi Labs

21/02/2018

 

Insieme per supportare la nascita di alternative al Bitcoin

 

500 Startups ha annunciato una partnership con Huobi Labs, piattaforma per il cambio delle criptovalute, per supportare la crescita delle loro startup blockchain Batch 23, tecnologia alla base, per esempio, del Bitcoin. Secondo l’annuncio, 500 Startups e Huobi Labs selezioneranno le aziende per la traccia blockchain di Batch 23 e progetteranno l’intero programma, compresa la parte che riguarda la raccolta fondi, lo sviluppo del libro bianco, la strategia go-to-market, il coinvolgimento della comunità e il marketing.

“Sono molto entusiasta di collaborare con Huobi Lab. I nostri team apprenderanno così tanto, specialmente intorno ai dettagli su come funziona un cambio di denaro digitale”, ha affermato Edith Yeung, partner di 500 Startups. “La parte interessante: molti progetti di blockchain cinesi stanno arrivando a San Francisco e diventano internazionali a partire dal primo giorno”, ha dichiarato in una intervista.

Huobi Labs è un incubatore blockchain creato da Huobi (火 币 网), uno dei più grandi scambi di crittografia al mondo, con sede a Pechino e oltre 1 miliardo di dollari di volume di scambi al giorno. Huobi Labs incuba progetti pre-ICO (Initial Coin Offering). I progetti già considerati includono IOST, un protocollo di infrastruttura per i fornitori di servizi online, DATA, una “alleanza fiduciaria decentralizzata basata sull’intelligenza artificiale” e CoinMeet, una piattaforma di social networking e transazioni blockchain.

L’annuncio della partnership arriva poche settimane dopo l’annuncio del primo blockchain track di 500 Startups. La traccia includerà non solo le funzionalità sopra menzionate, ma anche mentori esperti nel settore blockchain tra cui: Hitters Xu, fondatore e CEO di NEO, Brit Yonge, CEO di Lightyear, e Greg Kidd, ex Chief Risk Officer di Ripple, un investitore in Coinbase e CEO di GlobalID.

500 Startups è specificamente interessato alle tecnologie dei protocolli fondazionali, ai nuovi protocolli che offrono distinti vantaggi rispetto a Bitcoin e Ethereum e alle applicazioni finanziarie, compresi gli scambi e il trading. La scadenza per le domande è lunedì 26 febbraio 2018 e il programma inizia il 5 marzo a San Francisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *