fbpx

“618”, il festival dello shopping di JD cresce ancora

18/06/2018

E’ iniziato con un grande show trasmesso in live streaming “618”, lo shopping festival di JD. Tante le aspettative e il colosso di Jack Ma come obiettivo da superare

 

Più che triplicate le vendite rispetto l’anno precedente. Creato come risposta di JD.com al singles day di Alibaba, il 618 Festival è un evento che si conclude a metà anno, il 18 giugno, e commemora la fondazione dell’azienda in quel giorno offrendo alcune delle migliori offerte dell’e-commerce durante l’anno.

Il festival, in realtà, si snoda in un periodo che va dal primo di giugno – che è di fatto un momento preparatorio alla climax dell’evento che è, come riporta il nome la giornata del 18 e 19 giungo. L’anno scorso, il festival ha generato 17,6 miliardi di dollari di volumi di merci lorde, mentre il Black Friday negli Stati Uniti ha generato solo 5 miliardi di dollari, un esempio di quanto velocemente sia cresciuto l’e-commerce in Cina.

 

I dati del colosso e-commerce riportano oltre 80 miliardi di yuan di vendite nella prima ora. La home page di JD.com ha 618 annunci pubblicitari: la competizione tra i marchi si intensifica, quindi come differenziarsi?

 

I festival come 618 possono portare molto traffico al proprio sito, quindi la competizione si intensifica, specialmente negli ultimi giorni dell’evento. I rivenditori e i brand devono iniziare presto a negoziare per aggiudicarsi lo spazio sul sito Web e l’offerta di promozioni con JD.com.

In più gli influencer di KOL possono addebitare il doppio delle loro normali tariffe durante il festival 618, quindi i commercianti sono chiamati ad assicurarsi che possano allinearsi con i loro obiettivi e fornire un ROI (Return on Investment) elevato.

Infine, chi si rivolge spesso all’e-commerce transfrontaliero quando cerca altri prodotti premium, si aspetta che tali prodotti siano accompagnati da servizi premium. Alcuni rivenditori scelgono di competere sul prezzo per aumentare il traffico e le vendite, ma se offri un prodotto premium, affidarti troppo a queste tattiche potrebbe danneggiare il tuo brand.

C’è da assicurarsi che la logistica, l’infrastruttura IT, il servizio clienti, e tutti i reparti siano pronti a contribuire all’aumento del traffico degli utenti e delle vendite quando arriva il grande giorno. Lo scorso anno le vendite totali sono aumentate del 50 percento rispetto all’anno precedente.

L’evento di 18 giorni del 2017 di JD.com ha visto la crescita di molte categorie e marchi, tra cui un aumento di 11 volte del volume delle transazioni per gli orologi Tag Heuer e un volume di transazioni cinque volte maggiore per i prodotti di Tommy Hilfiger.

Il festival dello shopping non solo ha attirato più consumatori di lusso e di moda, ma le vendite di cibo fresco sono aumentate di ben cinque volte quelle dell’anno 2016. Tra le sole vendite del supermercato, baby wash, ciliegie, gelato premium, carne di manzo e pannolini erano tra i primi acquisti.

 

Una grande occasione per tutti i player che esportano in Cina. Dai condizionatori alla cosmesi, tutto passa per i canali di JD. Canton è il mercato principale mentre gli smartphone si confermano come prodotti più venduti.

 

A quasi giornata ultimata, JD ha rilasciato già alcuni dati interessanti da analizzare. In testa alle vendite vi è la provincia del Guangdong, seguito dalla città di Pechino. Buone anche le performance registrate nella Provincia del 江苏, Jiangsu, e nella municipalità di Shanghai.

I telefoni cellulari si affermano come il prodotto più comprato, ma non mancano le sorprese. Al terzo posto troviamo i condizionatori con l’azienda cinese Haier che ha raddoppiato le vendite in un solo giorno.

 

 

Anche i prodotti connessi al settore del cibo continuano il loro trend positivo, così come la cosmesi e prodotti per la cura del corpo di uomo e donna. JD oramai punta direttamente Alibaba e al suo show dei record.

Che l’eterno numero due dell’e-commerce del Dragone abbia sfoderato finalmente gli artigli? Presto a dirlo, anche perché i numeri di Alibaba sono difficili da superare, resta il fatto che 618 si conferma un importante trampolino di lancio anche per le aziende straniere per farsi conoscere all’interno della Repubblica Popolare.

Tags:

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *