fbpx

Alexander McQueen apre il suo negozio online su Tmall Luxury Pavillion

06/04/2019

 

L’alta moda british approda sulla piattaforma del lusso di proprietà di Alibaba

 

 

Il rinomato brand di abbigliamento britannico Alexander McQueen, noto per i suoi esclusivi design sartoriali e audaci, ha lanciato un negozio virtuale su Tmall Luxury Pavilion, la piattaforma dedicata al lusso e ai marchi premium di Alibaba.

 

Sarà il primo negozio online in Cina a essere gestito direttamente dalla casa di moda stessa, invece che tramite un partner locale, dando il pieno controllo creativo e gestionale del sito.

 

Il marchio di lusso è stato fondato nel 1992 da Lee Alexander McQueen, noto per aver unito il rispetto per l’artigianato tradizionale a disegni provocatori e romanticamente dark. Oggi, il marchio che porta il suo nome rimane estremamente influente, sinonimo della moderna couture british.

Dopo la sua morte nel 2010, Sarah Burton è stata nominata direttore creativo della casa di moda. Burton, che ha lavorato con McQueen per 14 anni, attualmente supervisiona la direzione creativa di tutte le collezioni del marchio.

Il marchio Alexander McQueen sovrintende una rete di 73 negozi fisici, oltre a numerosi negozi in franchising in tutto il mondo e negozi monomarca aperti a Shanghai e Hong Kong nel 2019, per conto del gruppo Kering.

Il negozio Tmall Luxury Pavilion dedicato ad Alexander McQueen sarà lanciato ufficialmente il 16 aprile, con prodotti che prevedono le immagini dell’archivio John Daekin come parte del progetto.

 

L’archivio gestisce il lavoro di John Daekin, il fotografo britannico del XX secolo che ha catturato le vite dei suoi amici artisti e poeti nel quartiere bohémien di Londra, Soho.

 

Alexander McQueen è il terzo marchio di lusso di proprietà di Kering ad aderire al Padiglione, seguendo i gioielli Qeelin di Hong Kong e la maison italiana Bottega Veneta.

Lanciato nel 2017, Tmall Luxury Pavilion offre ora oltre 100 marchi, che spaziano tra articoli di abbigliamento e bellezza e orologi fino ad auto di lusso, tra cui Valentino, Burberry, Tod’s, Versace, Stella McCartney, Moschino, Giuseppe Zanotti, MCM, La Mer, Maserati, Rimowa, Guerlain, Givenchy, Tag Heuer e Zenith.

Sherry Lang, amministratore delegato della sezione di lusso di Tmall, ha affermato che il padiglione aiuta maison e marchi premium a coinvolgere i consumatori cinesi di nuova generazione, offrendo la stessa esclusività del marchio ed esperienza di shopping online personalizzata che potrebbero trovare in un negozio.

 

“Vogliamo anche aiutare i marchi di lusso ad ampliare la propria portata nelle città più piccole e nelle aree rurali, dove il potere d’acquisto è in crescita, ma offrendo un accesso limitato ai beni di lusso”, ha affermato Lang. “Il padiglione è ben posizionato per colmare questa lacuna”.

 

La crescita del Padiglione arriva quando i consumatori cinesi guidano la spesa globale high-end, con le vendite di lusso della Cina continentale che crescono del 20% arrivando a 23 miliardi di dollari l’anno scorso, secondo Bain & Co.

La società di consulenza prevede che entro il 2025 i consumatori cinesi rappresenteranno il 46% del mercato globale, una crescita notevole rispetto al 33% nel 2018.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *