fbpx

Alibaba: ecco i consigli della Cina per aiutare l’Africa nella crescita digitale

11/09/2019

 

L’elemento fondamentale che rende l’Africa uno dei migliori candidati allo sviluppo è la mancanza di infrastrutture al dettaglio

 

 

Durante il World Economic Forum – tenutosi in Sudafrica a Cape TownBrian Wong (vice presidente di Alibaba Group) ha spiegato quali sono le strategie vincenti per far crescere l’Africa e la sua economia digitale.

Per spiegare come sia possibile sviluppare un’economia forte e solida, si è preso l’esempio della Cina. Circa 20 anni fa, infatti, il paese asiatico non era certo la potenza mondiale che è adesso. Nel 1999, quando Alibaba è stata lanciata come azienda, la Cina aveva una grande popolazione, infrastrutture di vendita al dettaglio rudimentali, solo 8,8 milioni di utenti Internet e un reddito pro capite di $ 800. Ma ora questi numeri sono saliti a 850 milioni di utenti Internet, un reddito per capitale di $ 9.000 e un fatturato totale di e-commerce di $ 1 trilione.

Una vera rivoluzione che ha i suoi segreti e le sue tecniche. Tecniche e segreti che Brian Wong ha intenzione di attuare in Africa per vedere la sua economia digitale crescere, proprio come ha fatto la Cina quando ha iniziato la sua rapida espansione 20 anni fa.

 

 

I due terzi dei 420 milioni di giovani africani che sono disoccupati sottolineano la necessità di nuove soluzioni per favorire la crescita dell’occupazione

 

 

L’elemento fondamentale che rende l’Africa uno dei migliori candidati allo sviluppo è proprio la mancanza di infrastrutture al dettaglio, scarsa penetrazione di Internet e basso reddito pro capite.

Molte persone credono che ciò sia impossibile senza avere un’infrastruttura altamente sviluppata. La realtà è che non avere un’infrastruttura al dettaglio sviluppata, un’infrastruttura bancaria o infrastruttura logistica, ha offerto un’opportunità in Cina alle persone di bypassare il settore tradizionale e passare direttamente al digitale. È per questo che la crescita è stata così immensa“, ha detto Wong.

 

 

Nel 2004 la Cina rappresentava meno del 5% delle vendite globali di e-commerce: oggi la quota è al 43%

 

 

L’opportunità che la Cina ha avuto ieri, è ciò che l’Africa ha oggi. Il risultato finale sarà la creazione di più valore tra l’Africa tra la Cina ed il resto del mondo. Il commercio fiorirà, con più aziende possono partecipare al commercio“, ha detto Wong durante il panel.

Tra le iniziative più interessanti in Africa con il sostegno cinese c’è sicuramente l’iniziativa da $ 10 milioni per il premio Netpreneur Africa, supportato da Jack Ma. Alibaba, infatti, è membro fondatore della nuova piattaforma Africa per la crescita del WEF, che lavorerà per riunire governi, investitori e imprenditori e per aumentare l’accesso ai finanziamenti e creare ambienti aziendali migliori per le startup del continente.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *