fbpx

Alibaba presenta il nuovo Chip Hanguang 800

25/09/2019

 

Il nuovo chip nell’e-commerce ottimizzerà lo shopping online servendosi dell’intelligenza artificiale

 

 

Alibaba ha presentato il suo primo chip di inferenza AI il 25 settembre all’annuale conferenza informativa Apsara Computing di Alibaba Cloud. Il chip, chiamato Hanguang 800, migliorerà la potenza del cloud computing e porterà la ricerca ad una fase di sviluppo, migliorerà il servizio di recensioni e il servizio clienti per l’e-commerce.

 

Il nuovo chip è specializzato nell’accelerazione delle attività di apprendimento automatico. Attualmente è utilizzato internamente nelle attività commerciali di Alibaba.

 

Tra queste attività commerciali, il chip è usato in particolare nelle ricerche di prodotti e nella traduzione automatica su piattaforme di e-commerce, oppure per i consigli d’acquisto personalizzato, per la pubblicità e il servizio clienti intelligente. Queste aree richiedono un’estesa potenza di calcolo affinché l’IA possa ottimizzare l’esperienza di acquisto.

“Il lancio di Hanguang 800 è un passo importante nella nostra ricerca per le tecnologie di prossima generazione, potenziando le capacità di elaborazione che guideranno sia le nostre aziende attuali che quelle emergenti, migliorando al contempo l’efficienza energetica”.

 

È quanto ha dichiarato Jeff Zhang, CTO del gruppo Alibaba e Presidente di Alibaba Cloud Intelligence.

 

“Nel prossimo futuro abbiamo in programma di potenziare i nostri clienti fornendo accesso attraverso il nostro business cloud per il computing avanzato che è reso possibile, sempre e ovunque, dal chip”.

Secondo quanto dichiarato da Alibaba, l’elaborazione e la classificazione di miliardi di immagini di prodotti caricate ogni giorno dai commercianti sulla piattaforma di e-commerce di Alibaba, Taobao, impiegava un’ora. Ma grazie a Hanguang 800 ora ci vogliono solo 5 minuti per completare la stessa attività.

Un obiettivo chiave per Alibaba Cloud è offrire un’infrastruttura tecnologica all’avanguardia a vantaggio di aziende di tutte le dimensioni, oltre a ridurre le lacune esistenti nell’accesso alla tecnologia, rendendo così più inclusivo tutto il mondo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *