fbpx

Alibaba punta l’e-commerce in India attraverso la controllata UCWeb

09/09/2019

 

UCWeb collaborerà con Flipkart e Paytm Mall per offrire acquisti online già entro quest’anno

 

 

Alibaba Group, attraverso la sua controllata UCWeb, punta al mercato dell’e-commerce indiano. L’occasione potrebbe essere il prossimo periodo festivo del Paese, che inizierà nei prossimi giorni, e sembra ingolosire Jack Ma. Huaiyuan Yang, vicepresidente delle attività globali di UCWeb, ha dichiarato che la società dovrebbe essere in grado di lanciare il servizio “entro quest’anno”. La società cinese prevede di collaborare con il principale mercato online indiano Flipkart e Paytm Mall, società di portafoglio Alibaba in India.

Tuttavia UCWeb non vorrebbe iniziare immediatamente il servizio di e-commerce end-to-end, ma testare inizialmente il mercato. Yang ha confermato che i prodotti verranno integrati “da diverse piattaforme sulle quali sarà possibile navigare e condividere. Ma in caso di un acquisto effettivo, il motore condurrà al sito web effettivo affinché avvenga l’acquisto“.

 

 

UCWeb sta entrando sempre di più nel mercato indiano, costellato di regolamentazioni

 

 

Yang vede l’India come uno dei mercati chiave per UCWeb e Alibaba, poiché circa il 40% della popolazione è già connessa a Internet. UC Browser, la piattaforma di browser web, è presente in India dal 2009 e l’azienda afferma di avere 130 milioni di utenti attivi nel paese, con un totale di 1,1 miliardi di utenti a livello globale, esclusa la Cina.

In India, recentemente, il lavoro è stato mirato alla creazione di contenuti video destinati agli utenti delle città di livello 2 e 3. “Stiamo provando a fornire contenuti in molte lingue locali agli utenti, oltre alle 15 lingue che già offriamo“, ha detto Yang.

Per Yang, UCWeb ha collaborato con 120.000 blogger o creatori di contenuti e vanta 700 organizzazioni mediatiche sulla sua piattaforma. Dimostrando il suo impegno per il mercato indiano, sta lentamente rispettando le norme e i regolamenti locali. Per cominciare, UCWeb sta già archiviando la maggior parte dei dati sugli utenti indiani nel paese, come richiesto dal governo per le società straniere che operano in India.

 

 

UCWeb utilizza una combinazione di controllo per garantire la sicurezza dei contenuti

 

 

Secondo quanto riferito, il Ministero dell’elettronica e dell’informatica (MeitY) dell’India sta creando un progetto di linee guida per le piattaforme di social media basate sui contenuti e vuole che “sviluppino meccanismi usando l’intelligenza artificiale (AI) per scoprire account che trasmettono contenuti illegali o qualsiasi contenuto che potrebbe disturbare la legge e l’ordine o minacciare la sicurezza nazionale, per poi eliminarli“, ha detto un alto funzionario del governo all’Economic Times.

In tal senso, Yang ha dichiarato che UCWeb utilizza una combinazione di controllo macchina e controllo manuale per garantire che tale contenuto trash e violante le regole non sia pubblicato sul proprio sito Web.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *