fbpx

Alibaba recluta l’ultimo ingegnere acustico per la tecnologia applicata alle automobili.

20/12/2017

Il colosso cinese è pronto a portare il suo gioco di interazione uomo-macchina ad un livello più alto.

Il gigante della tecnologia cinese ha recentemente ingaggiato l’ingegnere acustico Jinwei Feng per unirsi al team intelligente di interazione vocale dell’Istituto di Data Science and Technologies (iDST), il braccio principale di Alibaba composto da scienziati leader e ingegneri a Hangzhou, Pechino, Singapore, Seattle e Silicon Valley.

L’ex grande ingegnere di Polycom, la società di videoconferenza americana i cui iconici speakerphone a forma di UFO popolano le sale conferenze di tutto il mondo, ha parlato ad Alizila, giornale di news dal mondo Alibaba, del nuovo ruolo che sta giocando nell’istituto grazie alla sua esperienza nell’acustica e nell’elaborazione del segnale digitale combinata con la tecnologia.

“Per un’azienda di hardware puro, il ciclo del prodotto tende ad essere molto più lento, forse fino a 2 o 3 anni. Gli ingegneri sono spesso costretti ai limiti di ciò che possono fare. I cicli del prodotto in Alibaba possono richiedere solo due settimane, sono cioè estremamente più veloci delle industrie tradizionali”, ha affermato Feng. Progetti di ricerca che ha già preso in considerazione partendo dai sistemi audio in-car, dai televisori senza controllo remoto, fino alla tecnologia di ticketing della metropolitana con il riconoscimento vocale. “Una piattaforma di dimensioni così grandi offre molte opportunità per provare nuove cose. Resta molto spazio all’immaginazione “, ha aggiunto.

Rong Jin, preside di iDST ed ex professore alla Michigan State University, ha spiegato come il nuovo noleggio potrebbe rafforzare lo sviluppo dell’istituto delle tecnologie relative all’audio, mettendo in evidenza l’esempio degli altoparlanti a comando vocale.

“Ciò che è importante non è solo il riconoscimento vocale, ma anche lo sviluppo di ciò che chiamiamo ‘front-end’ della tecnologia (smart speaker), inclusa la ricerca su come emulare strutture acustiche adeguate, ridurre il rumore, alleviare l’eco ed elaborare i segnali; come combinare i segnali di più canali in uno. La competenza (di Feng) è esattamente focalizzata all’elaborazione del segnale digitale e alla progettazione della struttura acustica”, ha affermato Jin. “Può aiutarci a costruire un riconoscimento vocale a distanza ed essere in grado di raccogliere segnali acustici in un ambiente molto rumoroso”.

Secondo iDST, la missione del suo team nell’interazione vocale intelligente è quella di aiutare i dispositivi ad “ascoltare e parlare” ed utilizzare tecnologie che vanno dal riconoscimento vocale, alle impronte vocali, al risveglio vocale, alla comprensione della lingua e dell’audio, fino ai sistemi di dialogo per costruire apparecchi interattivi uomo-macchina, indirizzati ad imprese e sviluppatori.

“Con l’aggiunta del Dr. Feng, stiamo cercando altri progetti relativi alla progettazione hardware”, ha detto Jin, aggiungendo che iDST sta progettando un dispositivo di traduzione che richiede l’acquisizione di segnali acustici per fornire traduzioni accurate in tempo reale, una tecnologia che aiuterebbe anche a trascrivere  processi giudiziari. “Sarà di grande aiuto in qualsiasi luogo che implichi la progettazione di dispositivi.”

Feng è l’ultima recluta di alto profilo nel processo di assunzione dei migliori scienziati di Alibaba, a seguito delle recenti acquisizioni dello scienziato quantistico Yaoyun Shi, ricercatore principale di Alibaba A.I. Labs, Gang Wang e Xiaofeng Ren, ex senior scientist senior di Amazon.

Alibaba è affamato di talenti a livello mondiale con solide basi nella tecnologia AI come l’apprendimento automatico, il riconoscimento vocale e la vista artificiale, da impiegare nei suoi uffici in tutto il mondo. Parole di Jin, che aggiunge che, mentre assumono e cercano “ingegneri dell’AI dalla mente creativa” a livello internazionale, oltre ai luoghi che accolgono talenti dell’industria per antonomasia come gli Stati Uniti e la Cina, la società è desiderosa di assumere ricercatori con una buona conoscenza delle lingue e della cultura locali nel Sud-est asiatico.

“Le nostre assunzioni vanno di pari passo con l’espansione commerciale di Alibaba, e il mercato del Sudest asiatico è una parte fondamentale della nostra strategia di globalizzazione”, ha affermato.

E con la creazione di DAMO Academy, iDST sta espandendo, non solo la sua impronta globale, ma anche la portata dei problemi che i suoi ingegneri risolveranno. La nuova accademia ha provocato un cambiamento all’interno di iDST, ha detto Jin. “Il principale cambiamento nel nostro istituto non si concentrerà solo sui problemi esistenti all’interno di Alibaba, ma ora affronterà problemi importanti per la società”.

A ottobre, la centrale tecnologica cinese ha annunciato il lancio della nuova accademia di ricerca, nonché l’impegno a investire 100 miliardi di RMB (15 miliardi di dollari americani) nello sviluppo tecnologico orientato al futuro dei prossimi tre anni e ad aprire laboratori di ricerca in sette città intorno al mondo: Pechino e Hangzhou in Cina; San Mateo e Bellevue negli Stati Uniti; Mosca in Russia; Tel Aviv in Israele; e Singapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *