fbpx

Ancora da fare per l’intelligenza artificiale

18/07/2019

 

Arrivano nuove tecnologie capaci di integrarsi sempre più in diversi settori, è quanto affermano i massimi esperti

 

 

Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale ha ancora molta strada da fare prima che possa diventare “vera intelligenza” e essere applicato in vari settori, lo hanno detto esperti del settore e addetti ai lavori.

“Al momento, l’intelligenza artificiale è ancora allo stadio del machine learning ed è guidata dai dati“, ha dichiarato Zhang Zhengyou, direttore di AI Lab & Robotics X presso il conglomerato Internet Tencent.

 

“Un problema principale che deve essere affrontato per lo sviluppo dell’IA è come utilizzare la tecnologia in modo che le macchine possano conoscere e capire meglio le persone”, ha spiegato.

 

Sono queste le osservazioni portate al Vertice mondiale sull’intelligenza artificiale e la robotica 2019 tenutosi a Shenzhen da venerdì a domenica. La Cina sta intensificando gli sforzi per sviluppare l’industria dell’IA come parte della più ampia spinta della nazione per diventare leader globale nel settore.

Le aziende di tecnologia del paese, tra cui Tencent, Alibaba e Baidu, sono in competizione per ottenere un punto d’appoggio nel settore dell’informatica, in quanto la nuova tecnologia si integra sempre più in profondità in vari settori.

“L’intelligenza artificiale sta portando nuova vitalità in vari settori, porterà una nuova rivoluzione tecnologica ed enormi energie, spingendo in avanti il progresso del mondo”, ha affermato Xu Yangsheng, accademico presso l’Accademia cinese di ingegneria.

Finora, l’intelligenza artificiale è stata utilizzata in pochi settori, come la finanza e la sicurezza, quindi c’è un enorme spazio di esplorazione per gli attori dell’industria, ha aggiunto Xu.

 

Zhang ha detto che il laboratorio di intelligenza artificiale di Tencent si sta concentrando sull’applicazione di AI ai videogiochi, in cui il gigante di Internet eccelle. Inoltre, il laboratorio sta lavorando anche sull’integrazione di AI con le industrie del settore agricolo e dei servizi medici.

“Dato che diverse industrie hanno diversi modi per sfruttare la tecnologia AI, l’applicazione può variare molto. Ecco perché il livello attuale della tecnologia non è maturo e diversificato abbastanza da offrire supporto”, ha affermato Wen Hao, co-fondatore della start-up AI di tecnologia CloudWalk.

 

“C’è ancora molta strada da fare prima dell’applicazione su larga scala di questa tecnologia.”

 

“Ad esempio, il settore finanziario richiede un alto tasso di accuratezza, mentre per il settore della sicurezza, la capacità di una ricerca rapida è d’obbligo, quindi la nostra sfida principale è come rendere l’AI un servizio migliore per le industrie e come renderlo individuale” ha detto.

Wen ha anche sottolineato l’importanza della privacy nel processo, affermando che le leggi e gli standard di protezione dei dati devono raggiungere il rapido sviluppo tecnologico.

 

La Internet Society of China ha dichiarato che alla fine dello scorso anno nella nazione c’erano 3.331 imprese AI, che rappresentano oltre il 20% del totale mondiale.

 

Si prevede che le dimensioni del mercato dell’industria locale dell’intelligenza artificiale raggiungeranno i 50 miliardi di yuan (7,3 miliardi di dollari) entro la fine di quest’anno e i 71 miliardi di yuan nel 2020, partiti da 33,9 miliardi di yuan l’anno scorso. La crescita rappresenterebbe un aumento del 52,8% rispetto all’anno precedente nello stesso periodo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *