fbpx

Auto: La Cina sarà il primo target per il gruppo Fca-Psa

20/12/2019

Il nuovo quarto polo automobilistico mondiale si appresta ad entrare a gamba tesa nel mercato del Dragone. Nel mirino il primato delle tedesche. Intanto Maserati e Ferrari spingono le vendite del Lingotto

Elettrico ed espansione nel mercato cinese: sono i due target che il nuovo gruppo Fca-Psa. Proprio per quanto riguarda il Dragone. Come dichiarato da Carlos Tavares, nuovo ceo del gruppo, “in Cina c’è molto lavoro da fare, fino ad ora non abbiamo avuto ancora il successo necessario. Con la chiusura dell’accordo con Fca lavoreremo per rafforzare la nostra presenza in quel mercato”.

Come rivelato dai media, nell’azionariato del nuovo gruppo, la cinese Dfg controllata dalla famiglia Dongfeng, sarà presente con una partecipazione del 4,5% ed è previsto un periodo di standstill di 7 anni a partire dal perfezionamento della fusione per le partecipazioni azionarie di Exor, Bpifrance, Dongfeng Group (Dfg) e la famiglia Peugeot. Al fine di raggiungere l’obiettivo di avere una maggioranza di consiglieri indipendenti, 5 dei 9 consiglieri non-esecutivi del nuovo gruppo devono essere indipendenti.

Infatti sia Peugeot che Fiat non hanno brillato in performance di vendita in Cina, ma il gruppo torinese ha fatto sicuramente meglio dei cugini d’oltralpe, tanto che a casa Peugeot tutti si aspettano di utilizzare il volano dei cavalli di battaglia Fiat per entrare nel mercato cinese.  Il Lingotto guida infatti il segmento delle auto di lusso con i marchi Maserati e Ferrari, mentre nel comparto dei mezzi pesanti, Iveco è un player decisamente importante. Alterna invece la fortuna di Alfa Romeo, un brand che nonostante abbia catturato le simpatie dei consumatori cinesi, non ha brillato nelle vendite.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *