fbpx

Calcolo quantistico, lo sviluppo passa attraverso una nuova tecnologia dei chip

10/03/2018

La scoperta potrebbe portare alla realizzazione di un computer quantistico ottico

 

 

Un circuito fotonico quantistico su larga scala. Questa è la scoperta che sta portando avanti un team internazionale, composto anche da ricercatori cinesi, che potrebbe aprire la strada alla produzione di componenti per la realizzazione di un computer quantistico ottico, come spiegato da uno studio dell’Università di Bristol.

La fotonica quantistica integrata consente l’instradamento e il controllo di singole particelle di luce con stabilità e precisione intrinsecamente elevate, ma finora è stato limitato a dimostrazioni su scala ridotta in cui solo un piccolo numero di componenti è integrato su un chip. Riuscire a scalare questi circuiti quantici è di fondamentale importanza per aumentare la complessità e il potere computazionale delle moderne tecnologie di elaborazione dell’informazione quantistica.

 

 

I ricercatori sono riusciti a integrare in un singolo chip con 550 componenti ottici

 

 

In questo studio, pubblicato sulla rivista Science, i ricercatori sono riusciti a integrare in un singolo chip con 550 componenti ottici, consentendo al chip fotonico integrato – realizzato utilizzando una tecnologia fotonica in silicio scalabile, simile ai circuiti elettronici moderni – di coinvolgere i fotoni a livelli di precisione incredibili.

“Il nostro chip quantico ci consente di raggiungere livelli di precisione senza precedenti di e di controllare l’entanglement multidimensionale, un fattore chiave in molti compiti di informatica e comunicazione quantistica”, ha affermato l’autore principale dello studio, il dott. Jianwei Wang dell’Università di Bristol. Il chip stabilisce un nuovo standard per la complessità e la precisione della fotonica quantistica, con applicazioni immediate per le tecnologie quantistiche.

“Lo sviluppo di potenti chip quantici fotonici integrati su larga scala, fornirà un percorso efficiente per le future applicazioni nei campi della comunicazione quantistica, dell’informatica quantistica e di molti altri campi”, ha affermato il prof. Qihuang Gong, accademico e leader della Peking University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *