fbpx

Il China Beige Book positivo per vendite al dettaglio e investimenti

03/07/2018

 

Il Parere è contrastante rispetto a quello ufficiale sull’economia cinese

 

 

Il quadro dell’economia cinese in rallentamento nel secondo trimestre è fuorviante, o addirittura inesatto, con vendite al dettaglio e investimenti in realtà più forti rispetto ai dati ufficiali, secondo il China Beige Book.

“Il settore del commercio al dettaglio potrebbe vedere una svolta migliore, con un miglioramento della crescita degli utili e degli investimenti”, ha dichiarato CBB in un rapporto, aggiungendo che il rallentamento osservato nei dati ufficiali a maggio riflette non la situazione attuale, ma la debolezza rilevata solo all’inizio di quest’anno e alla fine dell’anno scorso.

 

“Il settore potrebbe già essere emerso dai problemi che Pechino sta giusto ora rendendo pubblici.”

 

Analogamente per gli investimenti, le statistiche ufficiali sono carenti dato che sottostanti alla spesa al dettaglio, secondo l’indagine privata di CBB International, che raccoglie conti aneddotici simili a quelli del  Beige Book della Federal Reserve statunitense.

Considerando questo, la spesa in conto capitale è salutare nella maggior parte dei settori, afferma il rapporto, sottolineando che gli investimenti ufficiali in immobilizzazioni “riflettono solo una parte della trama, la panoramica della telecamera su un angolo più ampio mostra grandi investimenti in più settori”.

Il quadro dell’economia cinese rallenta proprio come le dispute commerciali con il riscaldamento degli Stati Uniti che ha provocato crescenti preoccupazioni, con le scorte in calo e la banca centrale intervenuta la settimana scorsa per aumentare il credito alle società più piccole ed aiutare le imprese ad affrontare il debito.

 

Gli analisti si aspettano che la banca allenti ulteriormente la politica per far fronte al rallentamento della crescita e compensare gli effetti di una repressione del sistema bancario ombra.

 

Tuttavia, mentre le istituzioni ombra non bancarie vengono schiacciate per denaro, il Beige Book riporta che le società stanno ancora indebitandosi pesantemente e che i tassi di interesse sono diminuiti, il che dovrebbe ridurre i costi di rimborso.

L’indebitamento societario è stato più elevato rispetto al primo trimestre e allo stesso periodo del 2017, secondo il rapporto, mentre “i tassi di interesse sono diminuiti a livello nazionale a meno di un anno fa in tutti i principali sottosettori”, ha detto.

 

Un’area di preoccupazione era la produzione, con la relazione che osservava che “un conflitto commerciale con gli Stati Uniti colpirebbe ciò che sta già metastatizzando in un punto dolente per l’economia cinese”.

 

Il problema immediato è rappresentato dal fatto che gli ordini di esportazione nel settore manifatturiero e delle materie prime nel trimestre hanno mostrato una notevole debolezza, e le prospettive sono peggiori, afferma il rapporto.

In particolare, la situazione dell’acciaio si è deteriorata. “La quota di imprese siderurgiche che registravano condizioni migliori è diminuita in tutte le principali categorie, dalla crescita dei profitti e dei ricavi alla produzione, agli investimenti e alle assunzioni”, ha affermato CBB.

“Dopo nove trimestri di profitto da record e l’espansione della produzione per approfittarne, l’acciaio potrebbe essere prossimo a un calo irreparabile.”

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *