fbpx

“China cool” debutta alla settimana della moda

04/10/2019

 

L’evento organizzato da Tmall é stato ospitato a Parigi

 

 

Dopo il successo di eventi a New York e Milano, Tmall ha concluso domenica il suo tour “China Cool” durante uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: la settimana della moda di Parigi.

In mostra i design che fondono le influenze tradizionali cinesi con la sensibilità della moda moderna, le etichette scelte da Tmall, tra cui il marchio di abbigliamento femminile contemporaneo con sede a Shanghai Eifini e il rivenditore multimarca Brandbird.

 

I due brand hanno presentato per l’occasione le loro linee primavera-estate 2020 in una delle sedi di PFW, l’Hotel Salomon de Rothschild.

 

Tmall questo mese ha portato alcuni designer cinesi selezionati nei maggiori hub di moda in tutto il mondo come parte dell’iniziativa China Cool di Tmall, che cerca di aiutare gli stilisti di moda a costruire i loro marchi sia in patria che all’estero.

La tendenza China Cool fa appello ai consumatori “sempre più sperimentali e individualisti”, lo ha dichiarato Jessica Liu, responsabile di Tmall Fashion and Luxury presso Alibaba.

China Cool è la nostra visione lungimirante per la moda globale”, ha detto Liu. “Abbiamo selezionato marchi emergenti e affermati che riteniamo possano avere un vero fascino internazionale.

 

Abbiamo un ruolo unico da svolgere in questo spazio e possiamo essere strumentali affinché China Cool possa essere scoperto e apprezzato in tutto il mondo.”

 

Il ramo di previsione delle tendenze di Tmall, il Tmall Trend Center, ha fornito previsioni per aiutare i designer ad anticipare le preferenze dei consumatori nei prossimi tre o sei mesi, ha detto Liu.

Entrambi i designer – così come le firme che hanno partecipato alle vetrine China Cool di New York e Milano – hanno incorporato le previsioni nelle loro nuove collezioni. Tmall ha dichiarato di voler collaborare con più marchi per aiutarli a rimanere di tendenza e navigare nel mercato della moda cinese in continua evoluzione.

 

Qian Xiaoyun, fondatrice e presidente di Eifini, ha affermato che durante l’evento Tmall China Cool è stata la prima firma a fare uno spettacolo al di fuori della Cina. Un fatto  significativo, dato che il 20° anniversario del suo marchio è il prossimo anno.

 

“Il nostro debutto alla settimana della moda di Parigi è l’inizio per il nostro brand per diventare più internazionale”, ha detto. China Cool arriva in un momento in cui i consumatori chiedono prodotti sempre più di moda e personalizzati, e i designer cinesi diventano sempre più creativi, osserva Qian.

“Non stanno solo guardando a ciò che è di tendenza in altre parti del mondo, ma guardano introspettivamente alla cultura cinese e agli stili di vita moderni in Cina”, ha detto.

Parlando durante la settimana della moda di Parigi, Chris Tung, Chief Marketing Officer di Alibaba, ha dichiarato che organizzare la mostra ha anche favorito lo scambio tra il design e le comunità di marchi in Francia e Cina.

 

Dare risalto a brand come Eifini nelle capitali mondiali della moda li espone a nuove fonti di ispirazione, mentre i marchi europei scoprono ciò che è popolare in Cina, aiutandoli a innovare e portare avanti il ​​loro lavoro.

 

China Cool è diventato un fenomeno mainstream, che si manifesta in tutti i segmenti del Paese, perché le giovani generazioni abbracciano sempre più le proprie radici culturali, ha aggiunto Tung.

“Si tratta di prendere il patrimonio, gli elementi culturali della storia e della cultura cinese e di incorporarlo nel design del prodotto”, ha affermato. “Pensiamo che questo non influenzerà solo il consumo in Cina ma influenzerà gradualmente il mondo”.

Duncan Clark, autore di “Alibaba: The House That Jack Ma Built” e seguace da molto tempo dell’azienda, ha affermato che i giorni del “Made in China” stanno rapidamente diventando “progettati in Cina”. “Non è solo ai vecchi tempi che la Cina ha influenzato l’Occidente, anche adesso la Cina sta emergendo”, ha detto Clark. “È una festa in corso, davvero, per la Cina.”

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *