fbpx

ChinaJoy 2019, il cloud gaming 5G è il futuro?

19/08/2019

 

Con il cloud gaming 5G, gli sviluppatori non dovranno più essere coinvolti nella realizzazione di giochi adatti a diversi sistemi operativi

 

 

Alla più grande convention annuale di videogiochi in Cina, i partecipanti si sono affrettati a testare l’ultimo sparatutto in prima persona e una vasta gamma di gadget.

Ma un argomento in particolare ha catturato l’attenzione degli sviluppatori e degli analisti alla China Digital Entertainment Expo & Conference del 2019, in breve ChinaJoy, che si è tenuta dal 2 al 5 agosto a Shanghai: il cloud gaming 5G.

Secondo gli analisti della società di ricerche di settore IDC, la nuova tecnologia ha il potenziale per rimodellare il settore, attirare nuovi giocatori e aumentare le entrate per gli sviluppatori di giochi.

 

 

Nei giochi cloud 5G, lo streaming di un gioco è proprio come lo streaming di un film

 

 

I videogiochi mobili sono attualmente creati dagli sviluppatori e distribuiti per piattaforme iOS e Android. Tuttavia, con il cloud gaming 5G, gli sviluppatori non dovranno più essere coinvolti nella realizzazione di giochi adatti a diversi sistemi operativi, ha dichiarato Turian Tan, analista del mercato dei giochi presso IDC.

“Attualmente gli sviluppatori di giochi devono condividere le proprie entrate con canali di distribuzione, editori di giochi e persino operatori telefonici”, ha detto Tan. “Il cloud 5G consentirà di effettuare pagamenti direttamente agli sviluppatori perché il servizio cloud svolgerà tutti i ruoli.”

Nei giochi cloud 5G, lo streaming di un gioco è proprio come lo streaming di un film e gli utenti possono giocare pagando una quota di abbonamento. Non è necessario un dispositivo di archiviazione e sono passati i vincoli di larghezza di banda, poiché il 5G offre una latenza inferiore e velocità più elevate.

 

 

La nuova tecnologia sta già creando nuove partnership

 

 

La nuova tecnologia sta già creando nuove partnership. Ad esempio, Huawei Technologies ha collaborato con NetEase, la seconda più grande società di gioco cinese, a giugno, per offrire un servizio di cloud gaming.

La posta in gioco è alta, poiché la Cina è il più grande mercato mondiale di giochi per dispositivi mobili, con un fatturato annuo che dovrebbe raggiungere i 200 miliardi di yuan ($ 30 miliardi) entro la fine del 2020, secondo un rapporto pubblicato da Krasia.

 

 

La tecnologia cloud 5G è ancora in fase di test presso varie aziende cinesi

 

 

Tencent Holdings, che gestisce la più grande attività di videogiochi del mondo, ha aperto la sua piattaforma di cloud gaming (START) per i test pubblici a marzo e ha anche confermato all’inizio di quest’anno che stava collaborando con Intel per lanciare un servizio di cloud gaming chiamato Tencent Instant Play, un’offerta simile a Project xCloud di Microsoft e Stadia di Google.

La tecnologia cloud 5G è ancora in fase di test presso aziende cinesi come Tencent e China Mobile e ci sono stati alcuni ostacoli da superare, come il ritardo di visualizzazione, ha affermato Tan. Lo Stadia di Google, che sarà lanciato a novembre, dovrebbe costare agli utenti almeno $ 9,99 al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *