fbpx

Chuangxin Qizhi: intelligenza artificiale e soluzioni commerciali per le aziende

23/05/2018

 

La nuova compagnia di AI di proprietà di Sinovation Ventures e altri investitori raccoglie oltre 100 milioni di RMB nel round di finanziamento

 

 

Sinovation Ventures di Kaifu Lee ha annunciato il lancio della sua nuova compagnia di intelligenza artificiale denominata Chuangxin Qizhi (创新 奇 智), che ha completato il suo round di finanziamento raccogliendo oltre 100 milioni di RMB, secondo i resoconti dei media cinesi.

L’investimento è stato guidato da Chengwei Ventures con la partecipazione di Sinovation Ventures e altri investitori. La compagnia Chuangxin Qizhi, fondata a marzo, offre prodotti di intelligenza artificiale e soluzioni commerciali alle aziende concentrandosi principalmente su tre aree: la vendita al dettaglio, la produzione e l’assicurazione.

Il CEO Hocking Xu ha affermato che in un breve lasso di tempo, la società ha già stabilito partnership con molti leader del settore, tra cui Hon Hai Precision Industry (ovvero Foxconn, China Merchants Group e Yonghui Superstores).

 

Attualmente, la società è composta da oltre cento esperti di tecnologia IA e sta ricevendo supporto dall’Istituto di AI Sinovation.

 

L’istituto Sinovation, diretto da Kaifu Lee, è stato fondato nel settembre 2016 per la ricerca scientifica e l’applicazione tecnologica di AI, nonché come base per lo sviluppo di talenti impiegati nell’intelligenza artificiale.

Come importante investitore di Chuangxin Qizhi, Lee ha recentemente dischiarato: in confronto alle interruzioni causate da Internet, quella dell’IA nelle imprese tradizionali sarà più estesa e potente.

La cultura e il modello operativo esistenti comporteranno enormi oneri per le imprese tradizionali, che sono  da trasformare in aziende basate sull’intelligenza artificiale. Lee ha spiegato che le aziende tradizionali devono abbracciare l’era dell’IA e il modo più rapido è quello di trovare soluzioni e partner fidati, ecco perché Chuangxin Qizhi mira a soddisfare le esigenze di quelle aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *