fbpx

Cina, il cloud computing entra nelle istituzioni finanziarie

24/03/2018

 

Il 90% tra banche, assicurazioni e istituti immobiliari del paese usa già la tecnologia cloud

 

Il cloud computing sta prendendo sempre più piede all’interno delle istituzioni finanziarie cinesi. Il 90% di queste, infatti, utilizza, o prevede di farlo in futuro, tale tecnologia, come confermato da un sondaggio della China Academy of Information and Communications Technology (CAICT).

Entrando nello specifico, si può vedere come nel calderone dei casi presi in esame, si trovino banche commerciali di ogni tipo (grandi e piccole), compagnie assicurative e istituti che operano nel settore immobiliare. Tra loro, scavando nel particolare, il 41,18% sta già usufruendo del cloud computing, mentre il 46,8% prevede di utilizzarlo in tempi brevi.

 

Un occhio anche alla sicurezza, con quasi il 70% degli utenti che usa un cloud privato

 

Ricercando tra le motivazioni che hanno spinto le istituzioni finanziarie cinesi all’uso del cloud computing, il 67,81% di loro lo vede come un risparmio di tempo, mentre il 62,56% lo ha scelto per un risparmio nei costi. Altre motivazioni sono state il rilevamento automatico dei malfunzionamenti e l’identificazione come un servizio di consumo tra i migliori.

Le istituzioni finanziarie, inoltre, hanno puntato nella stragrande maggioranza (69,57%) su un cloud privato, mentre in pochi si sono affidati a quello libero (11,18%). La mossa denota un chiaro intento di prestare occhio anche alla sicurezza.

Li Wei, esperto di cloud computing per conto del il CAICT, ha fatto un quadro della situazione: “Negli ultimi anni il cloud computing in Cina si è sviluppata molto rapidamente e sta gradualmente entrando in settori tradizionali come la finanza. Le sfide dell’era di internet Plus, nel frattempo, stanno anche spingendo le istituzioni finanziarie ad aggiornare i loro livelli di informazione usando il cloud”.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *