fbpx

Cina, la tecnologia cambia il modo di cercare l’amore

12/04/2018

 

I giovani cinesi, tra i 35 ed i 20 anni, cercano l’amore grazie alle nuove app di dating

 

 

Le tradizioni cinesi del matchmaking, ovvero l’arte di far incontrare i propri figli single con altri di pari requisito, dura ormai da tempo. Ogni fine settimana, infatti, i genitori si riuniscono nella celebre People’s Square di Shanghai, pubblicando i dettagli dei propri figli sugli ombrelli aperti e sperando di attirare i genitori di altri single.

Una tradizione, nata intorno agli anni ’50, che ora sta via via scomparendo. Il motivo? Le nuove app di chat dating che si stanno diffondendo in maniera capillare in Cina. Gli appuntamenti online stanno cambiando questo, e con esso la società cinese. Da Tantan (simile a Tinder) a Momo, fino a Baihe che è incentrato sul matrimonio, le società tecnologiche traggono vantaggio da giovani adulti sempre più indipendenti.

Il dottor Sampson Blair, sociologo della famiglia presso la State University di New York ed ex visiting professor presso la East China Normal University, ha dichiarato: “Tradizionalmente, i genitori cinesi sono sempre riusciti ad indirizzare le scelte affettive dei propri figli. Questo è ovviamente cambiato molto negli ultimi decenni, dal momento che i giovani adulti sono diventati sempre più autonomi”.

 

 

In Cina sono oltre 200 milioni gli uomini non sposati tra i 25 ed i 54 anni

 

 

L’incremento delle chat di dating trova le sue cause scatenanti nei numeri della popolazione cinese. Poco meno della metà degli 1,4 miliardi di cinesi, infatti, ha un’età compresa tra i 25 ed i 54 anni e di questi la maggior parte sono uomini. All’interno di questo totale, 200 milioni non sono sposati, secondo i registri del governo.

Da qui si può capire come mai uno studio ha mostrato che 54 milioni di persone hanno usufruito di servizi di appuntamenti online nel 2016, un numero che dovrebbe aumentare del 45%, entro il 2022. Le società di incontri online hanno statistiche di utilizzo ancora più ottimistiche, con ogni impresa che afferma di avere 100 milioni o più in temini di utenti.

A guidare questa crescita c’è la generazione nata tra il 1982 e il 1997 che, con una quota del 20% della popolazione cinese, sta raggiungendo l’età legale per il matrimonio: 22 anni per gli uomini e 20 anni per le donne. Anche l’ubiquità degli smartphone e la rapida migrazione al mondo online hanno svolto un ruolo significativo.

 

 

Le app variano tra incontri causali e ricerca di un amore per la vita

 

 

La grande vastità del mondo dedicato alle app di dating, inoltre, attira utenti di ogni tipo. Mentre piattaforme come Baihe e Jiayuan offrono opportunità a coloro che hanno il cuore rivolto a trovare un potenziale compagno di vita, Tantan e Momo sono progettati per incontri più casual.

“La grande differenza tra Tantan e Baihe è l’obiettivo”, ha detto a Technode un utente Tantan di 24 anni soprannominato Liu. “Le persone che usano Tantan vogliono solo avere un fidanzato o una fidanzata, ma le persone che usano Baihe vogliono sposarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *