fbpx

Cina, le autorità di controllo bloccano due app di educazione scolastica

10/01/2019

 

HDzuoye e Namibox sono state anche sanzionate con una multa per i contenuti volgari ed immorali che hanno proposto

 

 

Le autorità cinesi hanno bloccato due app di educazione che contengono contenuti “inappropriati”. L’Office of Combating Pornography and Illegal Publications ha infatti ordinato a HDzuoye, una piattaforma di tutoraggio post-scolastico, di chiudere la sua app per dispositivi mobili e pagare una multa di 50.000 RMB (circa $ 7.300).

L’app in questione è accusata di aver reindirizzato gli utenti, quindi studenti, verso piattaforme di giochi online. Allo stesso modo, anche Namibox ha ricevuto una multa da 80.000 RMB e gli è stato ordinato di rimuovere parti problematiche della sua app, che contiene presumibilmente contenuti immorali.

 

 

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha vietato 28 app educative ritenute “dannose”

 

 

In linea con una campagna nazionale di pulizia del cyberspazio avviata dal governo centrale, le autorità cinesi operanti sui vari livelli stanno spingendo per rimuovere ciò che considerano inappropriato da Internet, compresi alcuni giochi mobili e contenuti volgari o immorali.

La settimana scorsa, in tal senso, il Ministero della Pubblica Istruzione cinese ha vietato 28 app educative ritenute dannose nelle scuole. Il monitoraggio più rigoroso dei servizi di formazione online è iniziato da quando queste nuove tecnologie, come ad esempio il live streaming e le lezioni online, stanno giocando un ruolo più significativo nel sistema educativo cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *