fbpx

Cina, le principali società industriali aumentano i profitti

27/07/2018

 

I profitti delle imprese sono cresciuti del 17,2% nel periodo che va da gennaio a giugno

 

 

Secondo i dati del National Bureau of Statistics (NBS), la crescita degli utili delle principali imprese industriali cinesi è aumentata nel primo semestre del 2018. I profitti delle imprese, infatti, sono cresciuti del 17,2% nel periodo che va da gennaio a giugno.

Secondo i dati, l’economia cinese è destinata a raggiungere obiettivi di sviluppo di alta qualità. Basti pensare che, solo nel mese di giugno, i profitti combinati di società industriali con un fatturato annuo di oltre 20 milioni di yuan (circa 2,95 milioni di dollari), sono aumentati del 20% su base annua.

 

 

He Ping, statista della NBS, ha attribuito la solida crescita alle riforme strutturali dal lato dell’offerta

 

 

He Ping, statista della NBS, ha attribuito la solida crescita alle riforme strutturali dal lato dell’offerta del paese e, secondo lui, i costi per 100 yuan di entrate delle aziende sono diminuiti di 0,37 yuan rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando si erano stabilizzati a 84,42 yuan.

Secondo gli intervistati da NBS, questi nuovi guadagni sono dovuti in particolare all’estrazione di petrolio e gas naturale, alla metallurgia dei metalli ferrosi e laminati ed ai settori chimici.

 

 

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha confermato che l’economia cinese continua a crescere

 

 

Cheng Shi, capo economista di ICBC International, ha affermato che la crescita costante ha riflesso l’efficacia dell’approfondimento della riforma strutturale dal lato dell’offerta: “La riforma ha galvanizzato le dinamiche intrinseche dell’economia cinese, che serviranno da utili ammortizzatori per l’impatto esterno negativo“.

Con un costante miglioramento della struttura economica e dell’efficienza produttiva, la Cina sta aprendo nuovi orizzonti per lo sviluppo economico e gettando solide fondamenta per uno sviluppo di alta qualità nella seconda metà di quest’anno“, ha osservato Cheng.

Anche il Fondo Monetario Internazionale (FMI), infine, ha fiducia nelle eccellenti performance dell’economia cinese, confermando così la crescita economica della Cina, che quest’anno tocca il 6,6%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *