fbpx

Cina, ecco le tendenze per il mercato della bellezza

11/07/2019

 

Franklin Chu, amministratore delegato di Azoya USA, condivide le opinioni sull’evoluzione del mercato cinese

 

 

Nel più grande mercato dell’e-commerce nel mondo, la bellezza è sempre la categoria più popolare per volume di vendite. Il mercato della bellezza in Cina si sta infatti evolvendo, mentre le preferenze dei consumatori continuano a cambiare.

I rivenditori e i marchi statunitensi e globali che vendono in Cina dovrebbero essere consapevoli di queste tendenze per rimanere pertinenti in questo mercato sempre più competitivo e redditizio.

 

 

I marchi di bellezza cinesi stanno conquistando quote di mercato e le marche straniere dovrebbero fare attenzione

 

 

Nel 2017, i marchi cinesi locali occupavano il 46% del mercato della cura della pelle e il 44% del mercato dei cosmetici, secondo i dati di HKTDC. I principali marchi cinesi includono Pechoin (cura della pelle), Chando (cura della pelle) e One Leaf (maschere facciali), tutti classificati tra i primi 10 per le vendite Singles Day nel 2017, nonostante la mancanza di riconoscimento del marchio nei mercati occidentali.

I marchi cinesi sono noti per fornire un valore impressionante a prezzi accessibili, e sono particolarmente popolari nelle città più piccole, dove beneficiano di forti reti di distribuzione e distribuzione off-line.

 

 

Molti marchi internazionali hanno persino collaborato o acquisito marchi cinesi per sfruttare le loro vaste reti di distribuzione

 

 

I famosi marchi cinesi Dr. Plant (cura della pelle) e Timier House (cura della pelle e cosmetici) operano rispettivamente a circa 2.500 e 1.000 negozi off-line, rispetto a solo 400 negozi Innisfree e 357 negozi The Face Shop. Sia Innisfree che The Face Shop sono marchi della Corea del Sud.

Molti marchi internazionali hanno persino collaborato o acquisito marchi cinesi per sfruttare le loro vaste reti di distribuzione. Johnson & Johnson ha acquistato Dabao, produttore di lozioni, nel 2008 per $ 300 milioni e Coty ha acquistato una quota di maggioranza nel marchio di cura della pelle T-Joy nel 2010 per $ 400 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *