fbpx

Cina: il mercato del riciclo è in aumento

03/12/2018

 

Automobili abbandonate, prodotti elettronici e rifiuti di acciaio sono tutti trasformati in materie prime per la produzione di ferro

 

 

L’inquinamento e il riscaldamento climatico sono i problemi principali di questo secolo. Il riciclo, quindi, è spesso visto come un modo per “inquinare meno“, ma può anche diventare un modo per “realizzare un profitto“. Nel 2017, infatti, la Cina ha deciso di vietare i rifiuti stranieri e ha invece incoraggiato l’industria del riciclaggio domestico a fare il miglior uso delle risorse nazionali.

A questo obiettivo, è stato presto aggiunto uno dei punti di forza della Cina, quello della tecnologia digitale. Città come Pechino, Shenzhen e Hangzhou hanno tutte segnalato l’emergere del riciclo basato su Internet, e molte grandi aziende sono salite sul carro dei vincitori.

Società quotate come Tianneng Group e Chilwee hanno fatto incursioni nel piombo rigenerato, e aziende metalmeccaniche come la Jiangxi Copper Corporation Limited e la Yunnan Copper (Group) Co. Ltd si sono impegnate attivamente anche nei settori delle risorse rinnovabili.

 

 

Le intelligenti sono state collocate nei college e nella comunità di Lanzhou

 

 

A dare ulteriori informazioni sulla strategia cinese è Niu Zhanlin, componente dello staff di logistica della comunità nella città di Lanzhou, capitale della provincia di Gansu, nel nord-ovest della Cina. Ogni giorno, Niu Zhanlin passa in rassegna i bidoni della spazzatura in una comunità residenziale e porta gli oggetti riciclabili in una stazione di raccolta nelle vicinanze.

Attualmente ci sono 250 stazioni di questo tipo a Lanzhou, gestite dalla Lanzhou Renewable Resources Recycling Company. Le stazioni raccolgono principalmente articoli rinnovabili scaricati dai residenti nelle comunità locali, tra cui carta, bottiglie di vetro, bottiglie di plastica, ferro e lattine.

 

 

In passato a Lanzhou la spazzatura rinnovabile veniva trasportata in altre province per essere trasformata

 

 

Zhang Tiejun, vice direttore generale della Lanzhou Renewable Resources Recycling Company, ha dichiarato: “Ricicliamo circa l’80% degli articoli rinnovabili di Lanzhou e impieghiamo più di 1.000 addetti sulle linee di produzione: eravamo chiamati raccoglitori di rifiuti, ma ora siamo lavoratori professionisti“.

La città di Lanzhou si sta lentamente trasformando in una città ecologica che ricicla. Barattoli di pattumiere “intelligenti” sono stati collocati vicino ai college e nella comunità di Lanzhou. “Il riciclo è un’attività redditizia e ci aspettiamo che il centro industriale abbia un valore di produzione di 3 miliardi di yuan entro la fine di quest’anno“, ha detto Zhang Tiejun.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *