fbpx

Cina, Russia e India rafforzano la cooperazione

28/02/2019

 

Cina, Russia e India si sono incontrate a Wuzhen, nella provincia orientale dello Zhejiang in Cina

 

 

Il consigliere dello stato cinese e ministro degli esteri Wang Yi, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il ministro degli esteri indiano Sushma Swaraj si sono incontrati per il sedicesimo meeting dei ministri degli Esteri a Wuzhen, nella provincia orientale di Zhejiang in Cina. L’incontro, che si è svolto mercoledì, mira ad intensificare il coordinamento e la cooperazione tra i tre paesi, per sostenere fermamente il multilateralismo e combattere congiuntamente il terrorismo.

Wang ha espresso la posizione dell’ICNA e ha affermato che la Cina, la Russia e l’India dovrebbero migliorare il coordinamento e promuovere congiuntamente la pace e la stabilità nel mondo. Wang ha anche suggerito che i tre paesi dovrebbero salvaguardare fermamente il sistema internazionale con le Nazioni Unite (ONU) come nucleo, e aderire al principio di non ingerenza negli affari interni, approfondendo l’anti-terrorismo e la cooperazione in materia di sicurezza.

 

 

Per Wang, è necessario opporsi risolutamente all’unilateralismo e al protezionismo

 

 

Durante l’incontro, Lavrov e Swaraj hanno affermato che la comunità internazionale dovrebbe osservare il principio della Carta delle Nazioni Unite e rispettare le norme delle leggi e dei rapporti internazionali. Dopo l’incontro, i tre paesi hanno rilasciato una dichiarazione congiunta, convenendo sulla tematica centrale di combattere congiuntamente tutte le forme di terrorismo.

Sulla questione del Venezuela, poi, le tre potenze hanno affermato che dovrebbe essere risolta dal popolo venezuelano attraverso un dialogo costruttivo, piuttosto che ricorrere alla violenza e l’intervento militare. Le tre parti hanno inoltre convenuto di consolidare e ampliare continuamente la cooperazione pratica trilaterale e di lavorare su un meccanismo di incontro tra i loro ministri della difesa a tempo debito. La cooperazione tra questi tre paesi, quindi, sarà sempre più forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *