fbpx

Cina, un mercato che attira sempre più investitori stranieri

13/09/2019

 

La Cina ha continuamente implementato nuove misure per migliorare le industrie e attrarre investimenti

 

 

I dirigenti di molte società multinazionali hanno dichiarato di vedere la Cina come una delle principali destinazioni di investimento e di conseguenza, di essere interessati a continuare ad espandere gli investimenti nel Paese, fruendo così di maggiori benefici.

Continueremo a investire in Cina e ne trarremo vantaggio“, ha affermato Harley Seyedin, Presidente della Camera di commercio americana (AmCham) nella Cina meridionale, alla Fiera internazionale cinese per gli investimenti e il commercio (CIFIT) del 2019 ed il Belt and Road Investment Congress, che si è tenuto nella città costiera sud-orientale di Xiamen.

Per la sua 17ª partecipazione al Congresso, AmCham South China ha coinvolto nell’evento oltre 100 aziende, tra cui grandi multinazionali come Apple, Deloitte, Johnson & Johnson, Nike e KPMG.

 

 

Tutte le società vicine all’AmCham che hanno investito in Cina hanno visto ottimi profitti nel 2018

 

 

AmCham ha dichiarato in un rapporto che quasi tutte le società associate che hanno investito in Cina sono rimaste redditizie nel 2018, sviluppando al contempo ancora un forte interesse a investire nel Paese. Le motivazioni vanno ricercate principalmente nel potenziale di crescita del mercato cinese e del suo elevato ritorno sugli investimenti.

La Cina, infatti, ha continuamente implementato nuove misure per migliorare le industrie e attrarre investimenti. Tali aiuti hanno fornito un forte supporto per lo sviluppo delle imprese multinazionali in Cina, ha affermato Cai Hua, direttore degli affari governativi dell’ufficio cinese del Gruppo OSI per i robot alimentari.

 

 

Un interesse verso la Cina, nell’ultimo periodo, è arrivato anche da molti paesi europei

 

 

La Cina, del resto, ha mantenuto una crescita costante nell’attirare investimenti stranieri secondo l’ultimo Rapporto sugli investimenti mondiali 2019, pubblicato dalla Conferenza delle Nazioni Unite su commercio e sviluppo (UNCTAD).

Il rapporto mostra anche che gli investimenti diretti esteri globali sono scesi del 13% su base annua a $ 1,3 trilioni nel 2018, con una debole crescita degli investimenti internazionali. Tuttavia, la Cina ha attratto investimenti stranieri per un valore di $ 139 miliardi nel 2018, rappresentando oltre il 10% degli investimenti totali in tutto il mondo. La Cina, con questi numeri, si conferma come il secondo maggiore destinatario al mondo di investimenti esteri.

Un interesse verso la Cina, nell’ultimo periodo, è arrivato anche da molti paesi europei. Dal vecchio continente, infatti, non voglio perdere un’occasione importante come quella rappresentata dall’innovativa Belt and Road Initiative. Conferma ne è l’interesse verso il paese asiatico da parte di Spagna, Francia e Germania. Quest’ultima, in particolare, sembra aver intensificato i rapporti con la provincia dello Hubei, con Angela Merkel in primo piano per portare avanti la questione.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *