fbpx

In Cina il video di una cliente in lacrime diventa virale

17/04/2019

Il caso coinvolge il colosso di automobili Mercedes – Benz e uno showroom a Xi’an

 

 

Una donna ha chiesto che la sua auto fosse sostituita dopo che la nuova coupé CLS 300 ha sofferto una perdita d’olio: “Ho speso 660.000 yuan per una macchina che non avevo guidato nemmeno  per un chilometro” dice nel video di protesta diventato virale suscitando l’indignazione del web.

Di recente si è diffusa la moda dei video virali sul web cinese. Solo su Douyin aveva più di 9 milioni di visualizzazioni. Il video mostra la donna seduta sul cofano di una Mercedes-Benz piange perchè la nuova macchina ha iniziato a perdere olio appena uscita dalla concessionaria.

 

Acquistata per 660.000 yuan con un acconto di 200.000 yuan, dopo aver scoperto la perdita di petrolio, la sua denuncia è stata ignorata per 15 giorni.

 

“Non avrei fatto qualcosa di così imbarazzante come questo se avessi avuto la possibilità di discuterne ragionevolmente”, si sente la donna urlare.m”Ho speso 660.000 yuan per un’auto e non ho guidato un solo chilometro”, ha aggiunto.

 

“Prima mi avete promesso un rimborso. Poi avete sostenuto che sarebbe stato troppo scomodo, quindi detto che avreste potuto sostituirla. Ok, sono d’accordo. Ma poi di nuovo mi è stato detto che c’erano problemi e mi è stato offerto un risarcimento, che ho anche accettato”, ha sostenuto la donna.

“Poi ieri mi hanno detto che è solo possibile cambiare il motore, in base alla politica aziendale. Come posso accettarlo?” La donna fa capo ai diritti dei consumatori lamentandosi sul web e accattivando la simpatia del popolo online. Il video si è diffuso a macchia d’olio sulla piattaforma cinese di micro-blogging Weibo.

 

“È triste vedere una donna istruita della classe media sedersi su un’auto a piangere per difendere i suoi diritti in quanto consumatore”, ha commentato Weibo.

 

Ora il garante del mercato nella città di Xi’an, in Cina centrale, ha avviato un’indagine sul concessionario Mercedes-Benz 4S locale dopo che il video della cliente è diventato virale sui social media.

L’intento è capire come sia andata la disputa, per verificare se il veicolo avesse problemi anche prima della vendita. Il regolatore ha anche chiesto al concessionario di rimborsare immediatamente il cliente.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *