fbpx

“I colori della bellezza italiana”: Alibaba incontra l’industria cosmetica italiana ed europea a Milano

24/07/2018

 

La prima conferenza cosmetica europea organizzata dal mercato B2C Tmall Global e dal reparto tendenze dei consumatori Tmall Discovery esploreranno tutte le opportunità di business in Cina

 

 

Venerdì 20 luglio il mercato B2C di Alibaba, Tmall Global e il reparto tendenze dei consumatori di Tmall Discovery hanno ospitato la conferenza “The Colours of Italian Beauty”, il primo evento europeo dedicato all’industria cosmetica, in collaborazione con Deborah, Diego dalla Palma, RVB LAB (Gruppo Diego dalla Palma) e KIKO (Gruppo Percassi).

Dopo il successo delle precedenti edizioni in Cina, oltre 300 rappresentanti del settore della bellezza si sono riuniti presso l’iconico Teatro Vetra di Milano. Incontrando i senior executive di Alibaba e Tmall Global, hanno discusso delle ultime tendenze del mercato dei cosmetici e della beauty in Cina e scoperto l’offerta completa di marketing di Alibaba.

 

Si è trattata di un’iniziativa chiave per Alibaba, il cui obiettivo è supportare i marchi di cosmetici italiani ed europei che accedono al mercato cinese attraverso il suo ecosistema raggiungendo oltre mezzo miliardo di consumatori attivi.

 

La missione di Alibaba è quella di rendere più facile fare affari ovunque nel mondo. La società mira a costruire l’infrastruttura del commercio futuro. Immagina che i suoi clienti si incontreranno, lavoreranno e vivranno ad Alibaba, e che sarà una società della durata di almeno 102 anni.

Lanciata nel 2014, Tmall Global è un’estensione della piattaforma Tmall di Alibaba che risponde alla crescente domanda di prodotti e marchi internazionali da parte dei consumatori cinesi. È la piattaforma principale per brand e distributori stranieri che vogliono raggiungere i consumatori cinesi, sviluppare la consapevolezza del marchio e acquisire preziose informazioni sui consumatori nella formazione della loro strategia generale in Cina, senza la necessità di operazioni fisiche nel paese.

L’industria cosmetica è tra i settori commerciali più promettenti in Cina, con ricavi che crescono da 19,5 miliardi di CNY (2,5 miliardi di EUR) a marzo 2016 a 24,8 miliardi di CNY (3,1 miliardi di EUR) a marzo 2018 (Statistica – Industria cosmetica in Cina).

 

Il consumatore tipico è di un gruppo di età più giovane con più potere di spesa, oltre a un maggiore apprezzamento dei beni di lusso e dei prodotti di bellezza e per la cura personale.

 

Un’altra tendenza interessante è la crescita del consumo di cosmetici maschili, poiché i giovani maschi cinesi tra i 18 ei 26 anni iniziano a prendersi cura della loro pelle prima della generazione precedente. Ad esempio, molti imparano una routine quotidiana di cura della pelle già dalla scuola superiore, che diventa più articolata una volta entrati nel mercato del lavoro.

Secondo uno studio di Euromonitor International, il mercato cinese di prodotti per la cura della pelle e dei cosmetici in Cina dovrebbe crescere due volte più velocemente del mercato mondiale dei cosmetici nei prossimi due anni, raggiungendo i 191,9 miliardi di CNY (244 milioni di EUR) nel 2019.

“Con l’evento di Tmall Global, il primo al di fuori della Cina, Milano diventa la capitale europea della bellezza – un palcoscenico per tutte le aziende del settore che desiderano espandersi in Cina e cogliere le opportunità di business generate da una partnership con Alibaba”.

È quanto commentato da Rodrigo Cipriani Foresio, Direttore generale del Gruppo Alibaba per l’Europa meridionale e responsabile dello sviluppo delle piattaforme Tmall e Tmall Global in Europa.

“Grazie alla partecipazione di importanti marchi come Deborah, Diego dalla Palma di Milano, RVB LAB (gruppo di Diego dalla Palma) e KIKO (Gruppo Percassi), che ha recentemente aperto il suo flagship store su Tmall Global, stiamo illustrando il grande potenziale del settore della bellezza e dei cosmetici in Cina”, ha dichiarato Foresio.

“Questo include mostrare come le aziende possono sfruttare il commercio transfrontaliero per costruire una strategia vincente e raggiungere 552 milioni di consumatori attivi sulle nostre piattaforme, quasi il 50% dei quali ha meno di 30 anni”.

Come una società tecnologica globale, Alibaba sta ridisegnando il futuro del retail attraverso la strategia che Jack Ma ha introdotto come New Retail – una perfetta integrazione di vendita online e offline – dalla ricerca del consumatore, alla gestione dell’inventario e catena di fornitori, che sfrutta la tecnologia per offrire all’utente un’esperienza di shopping unica e coinvolgente.

 

 I partecipanti alla conferenza hanno avuto la possibilità di provare alcune di queste tecnologie tra cui il Magic Mirror, uno schermo digitale alimentato da realtà aumentata, che consente agli utenti non solo di provare diversi prodotti di make-up nell’avatar virtuale che hanno creato, ma anche di ordinare il prodotto scelto e farselo consegnare a casa.

 

I delegati hanno anche avuto l’opportunità di ammirare le ultime collezioni di make-up dei marchi partner durante una passerella dedicata e negli spazi espositivi gestiti dai marchi. Cristina Scocchia, CEO di KIKO, ha commentato: “La missione di KIKO è sempre stata quella di individuare e anticipare le tendenze del make-up e renderle accessibili a tutti gli appassionati di cosmetici di tutto il mondo.

La Cina è uno dei mercati in più rapida crescita e grazie alla prestigiosa vetrina fornita da Tmall Global di Alibaba, può stimolare la crescita in quell’area. “KIKO sta stimando un fatturato di circa 50 milioni di euro nei prossimi 3 anni potenzialmente generato dal canale di e-commerce in Cina, che espanderebbe significativamente la nostra presenza in Oriente” ha affermato Scocchia.

“KIKO è una società dinamica che in continua evoluzione e alla ricerca di soluzioni innovative che soddisfino le esigenze dei nostri clienti. Vogliamo migliorare la nostra presenza digitale, testare nuove tecnologie per offrire una grande esperienza di shopping e prodotti su misura, come nei nostri due negozi KIKOiD a Milano e Dubai, che sono l’ultima frontiera dell’universo KIKO”.

Micol Caivano, CEO di Diego dalla Palma, ha affermato con entusiasmo che “la collaborazione con Tmall Global rappresenta una grande opportunità per il gruppo Diego dalla Palma. Il mercato cinese è sempre stato sul nostro radar e siamo orgogliosi di offrire la migliore offerta, accuratamente selezionata attraverso la creazione di prodotti dedicati, per soddisfare i bisogni e i desideri dei consumatori locali”.

 

Secondo Caivano “il carattere italiano dei nostri marchi è evidente in ogni prodotto ed è rafforzato da alta qualità, prestazioni e colore. Queste sono le caratteristiche che attirano i consumatori cinesi e siamo fiduciosi che questa collaborazione continuerà e si consoliderà sempre di più.”

 

“La nostra azienda ha 115 anni ed è vicina al bisogno delle donne, la trasformazione culturale è nel nostro DNA, che oggi si riflette nello sviluppo continuo di centinaia di nuovi prodotti”, ha dichiarato Antonio Vanoli, CEO di Deborah.

“Con Deborah Milano siamo stati i primi, nel 1962, a rendere disponibili prodotti di bellezza eccellenti, innovativi e convenienti a grandi fasce di consumatori, in un momento in cui il make-up era considerato un lusso.

 

Da allora, abbiamo adempiuto alla nostra promessa, alimentando l’identità di marca con l’inarrivabile eleganza di Milano nella moda, design e bellezza” ha commentato Vanoli.

 

“In oltre mezzo secolo e 50 mercati, i nostri partner internazionali ci hanno aiutato a diffondere questo messaggio, e quindi è un passo naturale per noi collaborare con Alibaba e il suo modello di integrazione online-offline per dare a ogni donna cinese l’accesso alla dimensione estetica italiana di cui i prodotti Deborah Milano sono ambasciatori indiscussi”.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *