Il colosso chimico tedesco BASF costruirà uno stabilimento in Cina

11/07/2018

 

Pechino vede la Germania come un alleato importante nella guerra contro i dazi USA

 

 

Una ditta tedesca costruirà una fabbrica chimica da 10 miliardi di dollari nel sud della Cina. Secondo gli analisti, Pechino in questa maniera troverebbe l’appoggio di Berlino contro Washington, creando così un fronte unito contro la guerra commerciale lanciata da Donald Trump.

Il complesso sarebbe interamente di proprietà di BASF, la più grande azienda chimica del mondo. La decisione di concedere alla Germania l’intera proprietà dello stabilimento deriva da una serie di incontri conclusi con il meeting tra il cancelliere tedesco Angela Merkel e il premier Li Keqiang.

 

 

Il complesso potrebbe impiegare 2.000 dipendenti più 1.000 appaltatori esterni

 

 

Dopo che l’amministratore delegato di BASF Martin Brudermueller e il vice-governatore del Guangdong Lin Shaochun hanno firmato il MOU per l’impianto chimico, la Merkel ha lodato i progressi della Cina nell’ulteriore apertura dei suoi mercati agli investimenti stranieri.

Questo dimostra che l’apertura del mercato cinese in queste aree non è solo a parole, ma anche e soprattutto nei fatti“, ha detto Merkel in una conferenza stampa congiunta con Li.

 

 

La costruzione del complesso BASF sarà a Zhanjiang, nella provincia del Guangdong

 

 

Tao Jingzhou, un socio amministratore delegato a Pechino con lo studio legale Dechert, ha dichiarato: “Nel contesto di una guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti, la Cina deve mostrare al mondo che si è impegnata per l’apertura del mercato. La Merkel è una figura chiave nel mondo per controbilanciare l’unilateralismo di Trump“.

Ma tra Germania e Cina non ci sono solo accordi sul colosso chimico BASF. Le altre offerte, infatti, riguardavano il piano di BMW di espandere la produzione nella sua joint-venture in Cina e l’obiettivo di Siemens di sviluppare nuove turbine a gas con la China State Power Investment Corp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *