fbpx

E-commerce Trend: cresce il mercato del makeup maschile in Cina

02/04/2019

Beauty maschile in Cina, un mercato superiore ai 160 miliardi di dollari entro il 2022. Gli uomini cinesi comprano online. Incontriamo Li Jiaqi, meglio conosciuto come “Lipstick Brother”, un’istituzione nel mondo del makeup cinese

 

La nuova tendenza dell’e-commerce cinese? Il beauty maschile.  Secondo le stime recenti, le vendite di prodotti di bellezza maschili sono aumentate del 140% nell’ultimo anno, compreso il makeup. In questo settore tre sono i prodotti più popolari, ovvero i fondotinta, gli eyeliner e correttori.

Un trend questo tutt’ora in crescita con un target demografico ben specifico: i millennials ed i nati a cavallo tra gli anni 80 e 90.  A questo, bisogna anche aggiungere come  lo stereotipo ideale di bellezza maschile cinese, e il concetto intrinseco di mascolinità, siano cambiati radicalmente nel Paese di Mezzo.

 

 

Se nella cinematografia cinese tradizionale gli uomini erano un tempo considerati eroi fisicamente duri e patriottici, oggigiorno, i ‘drama’ seriali preferiscono mostrare professionisti di successo, che non si tirano indietro nel dedicare tempo e denaro alla cura del proprio corpo e bellezza.

In Cina, la persona più nota nell’ambiente del makeup, in particolare modo nel settore dei rossetti, non è una donna. È un uomo, Li Jiaqi, meglio conosciuto come “Lipstick Brother”. 

Oggi Li è una celebrità di internet, un kol che macina milioni di utenti e numero uno in assoluto nella venda online di rossetti. Celebre anche un video insieme a Jack Ma, padre fondatore di Alibaba, dove i due si sono sfidati in live-streaming per vedere chi vendesse più rossetti. Naturalmente, Li ha vinto la sfida.

 

 

Come Li Jiaqi ha dichiarato ad Alizila quando “ha iniziato a trasmettere i suoi tutorial e poi in diretta video, molti erano i feedback negativi ricevuti. Il pubblico si chiedeva perché ci fosse un ragazzo a fare tutorial sul makeup. Tuttavia di recente, durante le mie dirette live, i follower commentato come nel tempo sia diventato più bello e sofisticato”.  In parole povere, l’opinione pubblica ha accettato che anche i ragazzi possono utilizzare prodotti per il makeup

 

 

Tuttavia tutto ciò non deve sorprenderci. Il makeup maschile non è un qualcolsa estraneo alla cultura tradizionale cinese così come l’attenzione alla bellezza maschile non è un fenomeno completamente nuovo in Cina. L’uso di prodotti cosmetici risale alla dinastia Han (206 aC-220 dC), quando era consuetudine per uomini di alto rango applicare una polvere di riso e olio al collo per coprire le rughe e apparire più giovani. E oggi, seguendo le tendenze di Giappone e Corea del Sud, una nuova generazione di giovani cinesi, che si preoccupano molto di come apparire, hanno lanciato un mercato in piena espansione.

 

 

Secondo Alibaba, il numero totale di uomini che acquistano prodotti per la cura del corpo sta crescendo più velocemente rispetto a quello delle donne (31% anno su anno nel 2018 rispetto al 29%). Il valore totale degli articoli per la cura personale che gli uomini acquistano su Tmall sta aumentando in tutte le categorie, persino nel makeup (vedi le grafiche nell’articolo).

In questo settore nello specifico, gli acquisti su Tmall da parte dei ‘male consumers’ sono raddoppiati nell’ultimo anno, mentre i ragazzi sono alla continua ricerca di ‘premium brands’. E se ci sono prodotti realizzati appositamente per gli uomini, i consumatori cinesi li vogliono. Come altri millennials, Li Jiaqi  ogni giorno prima di uscire, applica su di se una base di trucco e rimarca le sopracciglia. E lui non è il solo.

 

 

“Sicuramente la male beauty è il trend del momento”, ha affermato Li. “Anche se la maggior parte dei miei follower sono donne,  dallo scorso giugno ho notato che anche il numero dei fans di sesso maschile sta crescendo”, ha detto Li Jiaqi. Ora gli uomini rappresentano il 20% del pubblico di Li. La ragione? La richiesta di prodotti beauty da parte degli uomini è decisamente alta, ma secondo Li c’è un grosso problema: “Il mercato cinese non produce abbastanza prodotti specifici per gli uomini per soddisfare la domanda”.

 

 

“Se andassi al centro commerciale, posso trovare solo marche di trucco femminili e nessuna che sia realmente specializzata in prodotti per il makeup maschile”, ha detto Li Jiaqi. Ecco perché la maggior parte dei millennials acquista marchi giapponesi, coreani o francesi via online. Il mercato sta decollando e il consiglio di Li per i marchi di bellezza è non perdere questa occasione.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *