fbpx

Una Compagnia aerea lancia nuovi voli diretti USA-Cina

22/01/2019

 

Delta, compagnia aerea statunitense, investe nel mercato dei collegamenti sino-statunitensi

 

 

Delta Air Lines, un’importante compagnia aerea statunitense con sede ad Atlanta, ha dichiarato di essere fiduciosa sul potenziale di crescita a lungo termine del mercato dell’aviazione sino-americana e continuerà a lanciare nuovi voli, stimolata da una forte domanda, nonostante la controversia commerciale tra Stati Uniti e Cina in corso.

 

Nel 2020, Delta intende lanciare voli diretti tra Shanghai e Minneapolis, nel Minnesota, che sarà il primo volo diretto che collegherà la Cina e Minneapolis. Lo ha dichiarato la compagnia in una conferenza stampa lunedì.

 

Il lancio di questi voli è dovuto all’approvazione delle autorità di trasporto di entrambi i paesi. Delta prevede di operare con Airbus A350, che è anche il primo a utilizzare l’aereo per i voli tra States e Cina. A luglio, Delta ha lanciato voli diretti tra Shanghai e Atlanta, in Georgia, tramite aerei Boeing B777. Ora la rotta funge da unico volo diretto che collega la Cina continentale e gli Stati Uniti sudorientali.

“Rimaniamo ottimisti sul potenziale di crescita a lungo termine dei voli sino-statunitensi. Per i voli a lungo raggio, il costo è estremamente alto, abbiamo fatto analisi complete prima di prendere la decisione di lanciare nuovi voli”, ha dichiarato Wong Hong, presidente di Delta Air Lines per la Cina e la regione di Singapore.

 

“Inoltre, China Eastern si trasferirà nel nuovo aeroporto internazionale di Pechino Daxing, abbiamo uno stretto rapporto di collaborazione con China Eastern, ora stiamo facendo un’attenta ricerca su come fornire servizi migliori ai nostri clienti e se trasferirci nel nuovo aeroporto”, ha detto.

 

Nel 2015, Delta ha investito $ 450 milioni per acquisire una partecipazione del 3,55 percento in China Eastern Airlines. La compagnia aerea statunitense ha dichiarato di aspettarsi in futuro anche una maggiore cooperazione con la compagnia cinese orientale.

A ottobre, due voli diretti tra Cina e States hanno interrotto le operazioni, frenati dall’aumento dei costi del carburante e dalla sovraccapacità del mercato concorrenziale. American Airlines ha annullato i voli diretti tra Chicago e Shanghai, e Hawaiian Airlines fermato i voli diretti tra Pechino e Honolulu.

 

Negli ultimi anni, il mercato dei voli sino-statunitensi ha visto una crescita annuale a due cifre e ora è entrato in un periodo più stabile.

 

Nel frattempo, Delta ha dichiarato che le vendite della maggior parte dei suoi voli sino-statunitensi sono rimaste stabili. La compagnia non ha visto fluttuazioni significative sotto l’impatto della disputa commerciale, e terrà d’occhio le relazioni tra i due paesi.

“Per ora le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti non stanno avendo un impatto significativo sulla performance dei voli tra i due paesi. Nel lungo periodo, le tensioni commerciali tra le due maggiori economie del mondo potrebbero influenzare i viaggi d’affari”, ha detto Lin Zhijie, un’analista ed editorialista di Carnoc, uno dei più grandi siti web di aviazione civile in Cina.

“Le approvazioni dei visti aziendali e turistici sono diventate più rigide e la crescita della domanda di viaggi è destinata a rallentare”, ha affermato Lin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *