fbpx

Cross-border e-commerce: Fumata nera per la fusione tra Alibaba e Kaola

23/08/2019

“No Deal” fra Alibaba e NetEase per la vendita di Kaola, piattaforma cross-border e-commerce. “La valutazione della nostra piattaforma è stata sottostimata” afferma NetEase

 

Si arresta definitivamente la trattativa tra Alibaba e NetEase per l’acquisizione di Kaola, uno dei top player cross-border e-commerce di proprietà di NetEase. Nonostante gli insistenti rumors davano oramai per fatta la fusione tra la prima e seconda piattaforma cross-border e-commerce della Repubblica Popolare, nella giornata di martedì Ding Lei, CEO di NetEase, ha bollato l’offerta di Alibaba come “inconsistente”. Secondo Tencent News, i vertici di NetEase ritengono che Alibaba abbia sottostimato il reale valore di Kaola.

 

Cross-border e-commerce

 

Fumata nera dunque per quello che secondo gli esperti sarebbe dovuto diventare il primo polo cross-border e-commerce cinese con oltre il 50% delle transazioni. Secondo i dati, Tmall International, piattaforma in seno ad Alibaba, detiene il 32,3% del settore cross-border e-commerce,  seguito da NetEase Kaola con il 24,8%. È facile comprendere che, una volta completata l’acquisizione, la quota di mercato totale avrebbe potuto raggiungere il 57,1%, garantendo così una posizione di leader nel settore.

 

Lanciata nel 2015, Kaola è una delle più grandi piattaforme di cross-border e-commerce in Cina.

 

Sebbene entrambe le parti coinvolte nell’accordo abbiano rifiutato di commentare la questione, non è un mistero che NetEase abbia cercato di vendere la sua unità di shopping online per concentrarsi su operazioni di gioco e musica. Kaola collabora attualmente con oltre 5.000 marchi di 80 paesi in settori che spaziano dall’abbigliamento alla maternità e prima infanzia, dagli elettrodomestici al beauty ed altre importanti categorie di prodotti.

 

 

Il modello di business di Kaola è l’acquisto diretto con operatore autonomo o gestito da commercianti di terze parti sulla piattaforma e nel 2016 la piattaforma è stata classificata al primo posto nel sondaggio sulla soddisfazione degli utenti del commercio elettronico transfrontaliero cinese autonomo piattaforme.

 

“La Cina è leader mondiale nel commercio elettronico, nella vendita al dettaglio e nell’innovazione”: eMarketer

 

Il vantaggio competitivo di Kaola risiede nel suo modello unico di business. Stabilisce solide relazioni con marchi internazionali e acquista direttamente la maggior parte del suo inventario da brand oltremare, aggirando intermediari e distributori locali con costi inferiori, il cui vantaggio viene trasferito ai consumatori. Inoltre, Kaola offre una soluzione completa per i produttori stranieri per entrare nel complesso mercato cinese.

 

 

Il settore e-commerce cinese è tutt’ora in crescita. Stime di eMarketer ritengono che il settore toccherà i 1,94 trilioni di dollari di transazioni, affermandosi così come il mercato online più grande al mondo, superiore addirittura di tre volte rispetto a quello americano. E l’ascesa di New Retail lì, che unisce il meglio del commercio online e offline per favorire livelli più elevati di coinvolgimento tra marchi e consumatori, sta stimolando le innovazioni della vendita al dettaglio in tutto il mondo, ha osservato eMarketer. Il commercio mobile, i pagamenti mobili e il cross-border e-commerce sono le aree dell’e-commerce in cui la Cina è leader.

 

 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *