fbpx

Delivery: intelligenza artificiale e i big data migliorano l’efficienza di consegna

10/09/2019

 

La Cina, al fine di sfruttare al meglio l’intelligenza artificiale nel settore del delivery, inizierà a costruire circa 15 hub logistici nazionali già quest’anno

 

 

L’intelligenza artificiale sta acquisendo sempre più dimestichezza e, soprattutto, predominanza nel settore del delivery. Basti pensare che dieci lavoratori cinesi hanno impiegato circa 8 ore per smistare 15.000 pacchi, mentre un robot ha completato il lavoro in due ore. Questo scenario è già diventato realtà nei servizi logistici.

L’uso dell’IA e dei big data nel settore delle consegne potrebbe allocare meglio risorse e servizi pertinenti, aiutando al tempo stesso le imprese a diventare intelligenti e digitali. A confermarlo sono stati degli addetti ai lavori nel corso della Conferenza mondiale sull’intelligenza artificiale (WAIC) del 2019.

 

 

I big data semplificheranno il lavoro e porteranno maggiori risparmi

 

 

I big data, visti dalla parte del cliente, rendono più conveniente la rivendicazione di pacchi attraverso mezzi come le tecnologie di riconoscimento facciale. Una comunità nella città di Shenzhen, nel sud della Cina, ad esempio ha adottato tecnologie di riconoscimento facciale che consentono ai residenti di reclamare i propri pacchi facendo scansionare i loro volti, nel caso in cui dimentichino le password.

I ricercatori, inoltre, hanno stimato che, man mano che l’efficienza logistica all’interno dell’Unione Europea salirà dal 10% al 30%, si risparmieranno dai 100 ai 300 miliardi di euro di costi. Un grande vantaggio, quindi, anche in termini economici, con proventi che potrebbero essere impiegati per la ricerca di macchinari all’avanguardia.

 

 

Le piattaforme di e-commerce della Cina non sono nuove a pesanti investimenti nel settore della logistica

 

 

La Cina, al fine di sfruttare al meglio l’intelligenza artificiale nel settore del delivery, inizierà a costruire circa 15 hub logistici nazionali già quest’anno, secondo un piano di attuazione pubblicato dalla Commissione nazionale per lo sviluppo e le riforme e dal Ministero dei trasporti.

La mossa rafforzerà il coordinamento della logistica e della produzione moderne, raccogliendo insieme le risorse logistiche. Le migliorie andranno dal rafforzamento dell’efficienza, alla riduzione dei costi, fino a migliorare la competitività e promuovere lo sviluppo del settore manifatturiero.

Le piattaforme di e-commerce della Cina, del resto, non sono nuove a pesanti investimenti nel settore della logistica, soprattutto in quella di nuova generazione. Alibaba, ad esempio, ha puntato fortemente su Cainiao – tanto da arrivare fino in Spagna con un servizio dedicato alle poste iberiche – che utilizza ben 700 robot dalla guida automatizzata (AGV) per evadere gli ordini. JD.com, invece, ha sviluppato diverse soluzioni di consegna grazie a droni o auto con guida autonoma. Il futuro del delivery, soprattutto in Cina, passa quindi per lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche come IoT, IA e 5G.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *