fbpx

Didi in partnership con Renrenche per lo sviluppo nel mercato del trading di auto

02/03/2018

Il gigante del ride-sharing Didi Chuxing ha stretto una partnership strategica con Renrenche, il mercato cinese di trading online di auto usate, per offrire soluzioni complete per la fornitura di veicoli e di servizi di manutenzione.

La mossa arriva cinque mesi dopo che la società automobilistica on-demand ha investito ben 200 milioni di dollari in Renrenche, un sito che consente ai proprietari di automobili di vendere direttamente ad altri consumatori. La compagnia esiste da quattro anni e copre oltre 100 città cinesi.

Oltre al commercio di auto usate, la partnership porterà anche le due al commercio di auto nuove e al business post-vendita. Quest’anno, l’unità di assistenza post-vendita di Didi prevede di installare negozi per la manutenzione dell’auto in tutto il paese in cui saranno supportati anche gli utenti di Renrenche.

“Creare una piattaforma unica per passeggeri e conducenti è la massima priorità per Didi”, ha dichiarato Cheng Wei, CEO di Didi. “La compagnia cerca di costruire una stretta partnership a lungo termine con Renrenche”.

Il brand è sulla buona strada per espandersi oltre il core business arrivando a tutti i servizi di trasporto intelligenti per creare nuovi settori del trasporto in crescita. La partnership con Renrenche rivela la sua maggiore ambizione nel settore dell’automobilistica e la logica alla base di questo legame è questa: le risorse auto di Renrenche potrebbero facilmente ridurre i costi operativi per i driver Didi, offrendo un facile accesso a una fornitura di veicoli di qualità.

Con la stessa iniziativa, Didi sta collaborando con le case automobilistiche per costruire una piattaforma di car-sharing e si è espansa per il business dei rifornimenti di carburante e gas. Il business del gas è ora redditizio, secondo un portavoce dell’azienda. Altri settori che l’azienda sta considerando includono la guida automatizzata, il noleggio di biciclette e il finanziamento per l’acquisto delle auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *