fbpx

“Double 11” 2018: tutto ciò da sapere sulla decima edizione

10/11/2018

Il 2018 sarà il 10° anniversario del più grande festival dello shopping al mondo: il “Double 11” di Alibaba. Tutto è pronto per la decima edizione dell’evento clou dell’anno nel settore dell’e-commerce

 

“Alibaba 11.11 Global Shopping Festival” – anche più formalmente chiamato “Doppio 11” o “Double 11″– è il piú grande evento al mondo dedicato allo shopping ideato proprio dal colosso di Hangzhou. L’anno scorso, in un solo giorno, il gigante e-commerce cinese ha totalizzato 25,3 miliardi di dollari in volume di merci lorde.

Un numero superiore di ben due volte la dimensione del giro d’affari del Black Friday e del Cyber ​​Monday sommati assieme. Quest’anno 180 mila brand parteciperanno alla decima edizione del “Double 11” di Alibaba, oramai vero appuntamento immancabile per chiunque si voglia affacciare allo shopping online del Dragone.

 

200,000 gli store coinvolti  in Cina tra abbigliamento, prodotti di bellezza, automobili, e arredamento. Questa sarà l’edizione dei record dove il colosso di Hangzhou festeggerà il decimo anno dell’iniziativa.

 

Tmall global fornisce 3,700 categorie di merci importate da 75 paesi e regioni sulla sua piattaforma. Offline in occasione del “Doppio 11”, alcuni dei 200 mila pop-up store di Alibaba hanno portato avanti l’iniziativa offrendo opportunità  di acquisto online e promozioni tramite “realtà aumentata” in 3.000 “Tmall corner shop“. 

Rural Taobao ha portato sconti anche per i suoi servizi in 800 contee di 29 province in Cina. Hema, catena di supermercati al dettaglio di Alibaba, ha anche aderito alle promozioni.

500 mila articoli erano disponibili per il pre-ordine sulla piattaforma b2cdi Alibaba, Tmall dal 20 ottobre. I clienti hanno potuto anche usufruire di ulteriori coupon promozionali su mobile Taobao e mobile Tmall.

 

Lazada, portale e-commerce di proprietà Alibaba, ospiterà per la prima volta l’11.11 shopping Festival in gran parte del sud-Est asiatico come Singapore, Malesia, Thailandia, Indonesia, Filippine e Vietnam.

 

La partecipazione di servizi locali ele.me sulla piattaforma on-demand permette di selezionare servizi di consegna scegliendo per esempio i negozi Starbucks in 11 città cinesi, tra cui Pechino e Shanghai che offrono una copertura totale del servizio.

Inoltre, 150 mila merchant partner di Koubei offriranno a metà-prezzo servizi di catering, bellezza, parrucchiere e karaoke bar. A queste iniziative se ne aggiungono altre in grado di trasformare la concezione di shopping online, come l’intrattenimento di lusso di Tmall della collezione “See now, Buy now“.

Tmall ha già organizzato in via promozionale una sfilata di moda trasmessa in diretta su dieci piattaforme tra cui Taobao, Youku, Weibo e Toutiao il 20 ottobre, a partire dalle 6 del pomeriggio in Cina. Durante la trasmissione é possibile per milioni di clienti acquistare  articoli e votare per il look preferito. 

 

Alibaba e il suo ramo logistico Cainiao sono pronti per l’edizione 2018 del “Festival dello Shopping”. Anche quest’anno la compagnia gravitante nella galassia Alibaba si occuperà della consegna di centinaia di milioni di acquisti

 

Il Double 11 è una sfida in tutto e per tutto. Questo perché non si tratta solo di acquistare merci, gli ordini devono essere anche consegnati. Ed è qui che entra in gioco Cainiao Network. Nel 2017, la società di logistica di proprietà di Alibaba, ha consegnato 812 milioni di ordini. Un record che ha comportato non poche sfide.

Quest’anno, Cainiao si aspetta ancora di più. Per prepararsi alla mole di ordini che la compagnia dovrà soddisfare, Cainiao sta sviluppando una serie di iniziative supportate dall’introduzione di tecnologie avanzate, per affrontare la sfida.  Quest’anno grazie alla combinazione di Intelligenza Artificiale e AGV, Cainiao sembra pronta per la nuova edizione del “Doppio 11.

Alimentato dalla connettività IoT, Cainiao utilizza 700 robot dalla guida automatizzata (AGV) per evadere gli ordini. Il sistema intelligente indirizza autonomamente gli AGV a guidare, caricare e scaricare le merci, mentre in contemporanea pianifica i percorsi migliori per distribuire i pacchi ed evitare la collisione.

“I robot consentono di processare il 50% in più di ordini entro un determinato periodo di tempo rispetto a un magazzino tradizionale”, ha dichiarato Cainiao. Ad ulteriore supporto c’è anche il programma Sky Eye, un sistema di monitoraggio video basato su cloud che verrà utilizzato dai partner logistici di Cainiao per l’11.11 di quest’anno.

 

Continua anche la collaborazione con le autorità locali circa eventuali problemi doganali.  Cainiao ha allestito oltre 1 milione di metri quadrati di “bonded warehouses” in tutta la Cina.

 

L’utilizzo dei cosiddetti “magazzini doganali“, ovvero quei luoghi di custodia in cui è stoccata merce specifica proveniente sottoposta ad un trattamento fiscale preferenziale o addirittura senza alcuna operazione doganale, continuerà anche quest’anno. Operazione vedrà anche questa volta il supporto delle autorità locali, che non vogliono creare rallentamenti o problemi per lo smistamento delle merci.

Anzi, l’utilizzo dei magazzini doganali è salito dell’80% rispetto all’anno scorso, ha dichiarato Cainiao. Questi “bonded warehouse” saranno utilizzati per immagazzinare i beni nei magazzini più vicini ai consumatori più propensi a ordinarli, il che aiuterà a ridurre i tempi di consegna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *