fbpx

Una fiera rinforza gli accordi commerciali tra Cina e Russia

06/11/2018

 

L’expo dedicata ai macchinari cinesi per l’ingegneria e l’agricoltura è una opportunità di crescita

 

 

Il commercio russo-cinese nel settore manifatturiero rimane forte, e sempre più aziende cinesi produttrici di macchinari stanno cercando di espandersi in Russia in un contesto politico di sostegno promosso da entrambi i governi. Lo ha appena dichiarato un funzionario dell’ambasciata cinese.

 

Li Jingyuan, ministro consigliere presso l’ambasciata cinese in Russia, ha detto che la cooperazione più stretta tra i due paesi nel settore dei macchinari per la produzione è diventata un nuovo motore di crescita economica.

 

Il ministro ha così commentato durante la cerimonia di apertura della seconda fiera dei macchinari cinesi in Russia. L’expo di tre giorni iniziata martedì a Mosca è stata co-organizzata dai governi locali di Wenzhou e Taizhou nella provincia di Zhejiang e dal China Council per la promozione del commercio internazionale.

Oltre 140 aziende cinesi provenienti da più di otto province e comuni cinesi hanno partecipato all’evento di quest’anno, mostrando la più recente tecnologia manifatturiera cinese al popolo russo.

I dati del Ministero del commercio mostrano che il volume di prodotti meccanici ed elettronici esportati dalla Cina alla Russia ha superato i 16,6 miliardi di dollari nei primi otto mesi di quest’anno.

Si tratta di un aumento del 18,5% su base annua. “La Russia ha bisogno di attrezzature industriali, macchinari per l’ingegneria e l’agricoltura e linee di produzione per lo sviluppo dell’industria nazionale, per migliorare le infrastrutture di base e soddisfare le esigenze di consumo delle persone”.

È intervenuto così Wang Guiqing, vice direttore della Camera di commercio cinese per l’importazione e l’esportazione di macchinari e prodotti elettronici. Murat Rasulov, consulente di investimento di Smolensk Oblast, ha dichiarato di aver visitato la China Machinery Fair fin dal suo primo evento l’anno scorso.

 

“Conoscevamo già e ci siamo messi in contatto con alcune grandi aziende cinesi, come Sany Corp e XCGM, e speriamo di avere più opportunità di incontrare più aziende locali alla fiera”, ha affermato Rasulov. Wellzoom International Trade potrebbe essere una di queste società.

 

Fondata nel 2003, la società con sede a Shanghai è specializzata nel commercio di prodotti meccanici ed elettronici. Il direttore generale della compagnia, Wu Xiaodong, ha dichiarato di essersi concentrato sul sud-est asiatico negli ultimi dieci anni, con l’Expo che è stato il primo passo nel mercato russo.

“È un ottimo momento per l’azienda per entrare nel mercato russo, perché il rapporto tra Cina e Russia ha raggiunto il livello più alto di sempre e i vantaggi politici sicuramente attrarranno noi o altre aziende cinesi a trovare più partner in questo paese”, ha detto Wu.

TI POTREBBE INTERESSARE

Al via la “China Import Expo”

Matteo Spinelli 05/11/2018

Al via la terza edizione del WM Expo

Stefano Venza 29/09/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *