fbpx

Il futuro è il social e-commerce

25/05/2018

 

L’e-commerce social è diventato una tendenza da tenere d’occhio. Vipshop e Pinduoduo sono le piattaforme leader?

 

Vipshop ha recentemente annunciato il suo passaggio all’e-commerce social, l’ultimo segnale che gli esperti  credono che il social media combinato con l’e-commerce sia il futuro.

Il concept, lanciato nel 2014, è sulla buona strada per diventare un mercato da un trilione di dollari, e sia l’e-commerce tradizionale che le piattaforme social emergenti vogliono entrare a farne parte.

 

Le vendite online di prodotti scontati sono l’attività principale di Vipshop: scarpe firmate, borse, cosmetici, prodotti per la maternità e l’infanzia e articoli per la casa.

 

Ya Shen, presidente e CEO di Vipshop, ha affermato che sta promuovendo attivamente la transizione dall’e-commerce all’e-commerce social ed esplorando nuove modalità di e-commerce social attraverso la cooperazione strategica con Tencent.

La crescita dell’e-commerce ha subito un rallentamento significativo e, in alcuni casi, ha mostrato un calo. Di conseguenza, l’impegno con i social media sta diventando configurarli come le piattaforme standard di e-commerce, con i giganti del commercio elettronico che contribuiscono alla creazione di canali di social e-commerce.

WeChat ha ottenuto una collaborazione strategica con Pinduoduo e una piattaforma di e-commerce social di terze parti focalizzata su C2B, lo scorso anno. Gli utenti di WeChat possono ora acquistare direttamente prodotti su Pinduoduo ed usifruire del considerevole traffico di utenti di WeChat per raggiungere una strategia vincente.

Lei Cao, direttrice del centro di ricerca sull’e-commerce, ritiene inoltre che il tandem “social integrato con  l’ e-commerce rappresenti il ​​prossimo grande trend di sviluppo”. Questo nuovo modo di acquisire diventerà  mainstream.

Un traffico a basso costo attirerà più giganti e capitali nel sistema di e-commerce social. Lei ha aggiunto che l’uso dei servizi mobile di e-commerce social diventerà anche più comune.

 

 La qualità del prodotto e l’esperienza del consumatore sono aspetti critici nella scelta tra conservazione e conversione.

 

L’analista di e-business Chengdong Li ritiene che l’e-commerce social abbia creato nuove risorse in città di terzo e quarto livello. Tramite l’uso dei canali social media sono entrati nel mercato un gran numero di prodotti agricoli non commercializzabili e sono nate maggiori opportunità di sviluppo al sistema e-commerce nelle aree rurali.

Attualmente Pinduoduo, fondata a settembre 2015, utilizza prezzi bassi per attirare gli utenti. Il margine di profitto dei prodotti a prezzo ultra-basso è talvolta solo di uno o due dollari, o addirittura nullo, ma può essere utilizzato come strumento per attrarre utenti.

“Che si tratti di e-commerce tradizionale o di e-commerce social, la qualità del prodotto e l’esperienza del consumatore saranno sempre gli aspetti più critici della conservazione e della conversione”, ha affermato Lei Cao.

Altre questioni complicano le cose, come l’afflusso di fake news e di informazioni di scarsa qualità, che possono diventare d’ostacolo nello sviluppo di piattaforme di e-commerce social. In futuro, le aziende che possono fare di più in fatto di logistica, magazzino e altri servizi di valore aggiunto, avranno l’opportunità di vincere in competitività.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *