fbpx

GengMei usa l’intelligenza artificiale nella chirurgia estetica

22/08/2019

 

 

L’AI è usata per simulare un aspetto migliore per i clienti che conoscono meno la chirurgia estetica

 

 

La piattaforma cinese di chirurgia estetica GengMei ha lanciato mercoledì un nuovo sistema di intelligenza artificiale che aiuta gli utenti a scegliere meglio cosa migliorare del proprio aspetto, una scelta volta a migliorare ulteriormente il proprio servizio sia per i clienti che per le strutture.

 

La società ha affermato di utilizzare tecnologie come il riconoscimento facciale, la simulazione 3D e l’apprendimento automatizzato e di fare affidamento su conoscenze estetiche professionali e sui dati delle foto degli utenti delle app, attingendo dalle immagini di chirurgia estetica che la società aveva accumulato per sviluppare il nuovo sistema.

 

Il servizio ha consentito agli utenti di ricevere un’analisi intelligente basata sull’intelligenza artificiale applicata sull’aspetto fisico, la simulazione di un nuovo aspetto e un’analisi intelligente dello stato della pelle.

Il nuovo servizio aiuterà l’azienda a portare informazioni sulla chirurgia estetica agli utenti in modo più deciso, secondo i dirigenti dell’azienda. Liu Di, fondatore e CEO dell’azienda, ha affermato che le tecnologie AI e Internet starebbero rimodellando il panorama dell’industria della chirurgia estetica in Cina.

 

Le nuove tecnologie aiutano a soddisfare meglio la domanda dei giovani, che sono la maggior parte dei clienti della chirurgia estetica in Cina e vogliono ricevere consigli di chirurgia estetica personalizzati.

 

Già nel 2017, la società ha lanciato un sistema di simulazione AI per interventi di chirurgia estetica, tramite il quale gli utenti possono vedere gli effetti di una simulazione di alcuni interventi di chirurgia estetica, come il gettonato doppia palpebra in Oriente.

Le dimensioni del mercato della chirurgia estetica in Cina hanno superato i 220 miliardi di yuan nel 2018, con un enorme potenziale da raggiungere rispetto agli altri paesi sviluppati, secondo Zhu Meiru, vice segretario generale dell’Associazione cinese di materie plastiche ed estetica.

Si stima che l’industria si svilupperà con una crescita annua composta del 22,7 per cento nei prossimi tre anni, in Cina e, nel 2020, la dimensione del mercato sarà di oltre 400 miliardi di yuan, ha affermato.

 

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *