fbpx

Gli amanti degli animali domestici spendono miliardi in Cina

10/04/2018

Un settore redditizio, in crescita continua dal 2015 ad oggi

 

 

Il mercato cinese degli animali domestici o da compagnia è considerato redditizio in base al solo volume, tuttavia lo stato attuale è piuttosto ridotto rispetto agli Stati Uniti o ad altri paesi. Nel 2016, la spesa totale sul mercato degli Stati Uniti è stata pari a 66,75 miliardi di dollari rispetto al mercato cinese di 17,70 miliardi di dollari.

Una delle principali piattaforme di discussione per proprietari di animali domestici, YC.cn (有 宠 网) aveva stimato che il volume avrebbe raggiunto 29 miliardi di dollari e adesso i consumi cinesi stan andando in quella direzione, con un tasso di crescita del 20,5%.

 

Ci sono almeno quattro fattori per garantire tassi di crescita elevati sul mercato cinese degli animali domestici

 

Molti cinesi ora trattano gli animali domestici come membri della famiglia e sono disposti a spendere di più per loro, in particolare, la popolazione anziana vede gli animali domestici come fedeli compagni. In generale i cinesi diventano sempre più preparati nell’allevamento e cura degli animali domestici. Per l’acquisto di prodotti dedicati agli animali, l’e-commerce offre canali più convenienti, prezzi competitivi.

Il primo fattore conferma che le persone sono disposte a spendere di più per gli animali domestici e in parte è una conseguenza di un tenore di vita più elevato, una disponibilità economica media migliore del passato. Secondo una ricerca condotta da Daxue Consulting, l’8% delle famiglie nelle città cinesi di livello 1 e 2 ora possiede animali domestici.

Questa passione per gli animali da compagnia si è in parte diffusa con le celebrities. Famose star del cinema come Angelababy (81,35 milioni di follower su Weibo 微 博), Fan Bingbing (范冰冰, 56,87 milioni di follower), Hugo (胡 歌, 55,58 milioni di follower) e Liu Yifei (刘亦菲, 51,04 milioni di follower) accudiscono gatti. Dimostrare il proprio rapporto con gli animali domestici consente alle celebrità di relazionarsi più da vicino con i loro fan e i netizen mostrano sempre grande affetto quando un KOL invia immagini dei propri animali domestici su Weibo.

 

Qual è il rapporto delle celebrità cinesi del mercato degli animali domestici

 

Una celebrità del cinema cinese, Fanbingbing (范冰冰) pubblica regolarmente le foto dei suoi gatti sul suo account ufficiale di Weibo. Questo costume che diventa tendenza tra le persone comuni, è indicativo di un certo benessere diffuso nel paese.Il crescente affetto degli animali da compagnia porterà ad un futuro prospero per tutti i sottosegmenti dell’industria dell’animale domestico.

Ad esempio, nel 2016 la quota di mercato del sottosegmento ha mostrato cibo al 37%, accessori 26%, medicine 24% e servizi 12%. Tra questi, il pet food è un mercato già dominato, mentre i sottosegmenti di medicina e servizi sono ancora piccoli, con opportunità di crescita.

 

Gli alimenti per animali domestici in Cina sono un mercato particolarmente in espansione

 

Tra le spese per gli amanti degli animali domestici, i padroni spendono in particolare per gli alimenti per animali domestici, che rappresenta il 35% del totale dell’industria. I cani mangiano decisamente di più dei gatti e, in media, i proprietari spendono sui 500 RMB al mese, per i gatti il costo si aggira sui 177 RMB al mese.

Mintel, una delle principali agenzie di intelligence di mercato, ha riportato un tasso di crescita annuale composto nel 2011-2016 (CAGR), del 28,1% in redditi crescenti che hanno contribuito al numero di famiglie di single che ora allevano animali da compagnia.

Evelyn, project manager di Daxue Consulting, stima che il mercato cinese del settore degli animali domestici raggiungerà 200 miliardi di RMB (29 miliardi di USD) nel 2016. Questo mercato è cresciuto rapidamente nonostante l’industria dei beni di largo consumo (FMCG) stia affrontando un momento di debolezza generale.

L’agenzia di consulenza Bain ha dimostrato questa nano crescita in un rapporto del 2015, in cui la crescita delle vendite di FMCG si aggirava intorno al 3,5% in Cina. Questo è stato il momento più basso in un periodo di 5 anni, mentre le vendite di alimenti per animali domestici hanno registrato una crescita dell’11,7%. L’industria cinese del mercato degli animali domestici ha raggiunto nell’insieme i 200 miliardi di RMB nel 2016.

I mercati di fascia media e alta sono ovviamente dominati da marchi stranieri, con Mars Foods (玛 氏 公司) dagli Stati Uniti, Nestlé (雀巢) dalla Svizzera e Royal Canin (皇家 狗粮) dalla Francia che rappresentano oltre il 70% della quota. L’articolo di Daxue del 2014 sul mercato degli alimenti per animali domestici analizzava che Mars Foods e Royal Canin sono davanti ai loro concorrenti perché hanno il vantaggio di un rapido ingresso nel mercato cinese degli animali domestici.

Mentre marchi locali come Care (好 主人) e Sanpo (珍宝) occupano mercati di fascia bassa. Tuttavia, anche se il mercato è dominato dalle prime voci, non significa che non ci siano opportunità per i nuovi marchi. Un sondaggio di Mintel ha mostrato che solo il 20% dei consumatori di alimenti per animali domestici ha dichiarato che non cambierebbe brand.

In effetti, due grandi attori nel mercato di fascia alta hanno già pianificato di penetrare nelle aree rurali. L’anno scorso Mars e Nestlé hanno stretto contratti di collaborazione con Alibaba (阿里巴巴), per aprire i loro flagship store ufficiali su Tmall (天 猫), mentre Alibaba aiuterà questi due marchi a sviluppare le catene di approvvigionamento nelle città più piccole e nelle aree rurali.

 

Non importa se i prodotti sono di fascia alta o di fascia bassa, i consumatori ora pongono maggiormente l’accento sul cibo naturale.

 

Il sessantotto percento dei consumatori ha selezionato, “l’essere organico” come una condizione importante che influenzerà le loro scelte. Anche se alcuni prodotti alimentari per animali domestici con nuove funzioni dietetiche sono stati lanciati uno dopo l’altro, i consumatori nutrono sospetti nei confronti di questi prodotti, preoccupandosi che questi possano avere additivi nocivi dannosi per i loro animali.

Notizie scioccanti hanno riferito che nel 2014 una società di Jiangmen (江门) aveva contrabbandato cibo per animali per un valore di 24 milioni di dollari in Cina. Dopo aver importato il cibo, lo hanno venduto ai venditori su piattaforme di e-commerce. Due marchi americani, Fromm (福摩) e Hill’s (希尔斯) sono stati introdotti clandestinamente in Cina, principalmente perché ritenuti di ottima reputazione e buona qualità. Tuttavia, l’Amministrazione per la supervisione della qualità (质检 总局) non ha dotato questi marchi dell’autorizzazione ad essere importati in Cina.

 

Trattamenti medici e vaccini si preferiscono provenienti dall’estero

 

Secondo un rapporto di Goumin.com (狗 民 网), un sito di discussione online, punto di riferimento per i padroni di animali domestic, questi ultimi hanno speso mediamente 321 RMB nel 2016 per sottoporre i loro beniamini a trattamenti medici. I prodotti relativi alle cure mediche sono vaccini, medicine e servizi relativi alle cure mediche in una clinica veterinaria.

Tra le medicine particolari, la diffusione della vaccinazione è considerata molto promettente. La quota di mercato delle vaccinazioni ha un grande potenziale per cani e gatti, per esempio, un gatto dovrebbe avere 3 cicli di vaccinazione durante la sua vita, e ogni ciclo prevede una o due siringhe di vaccino.

I consumatori cinesi si fidano delle marche importate nonostante i prezzi relativamente più alti. Tuttavia, al fine di risparmiare denaro andando in una clinica veterinaria, alcuni proprietari acquistano vaccini su Taobao (淘 宝) e li iniettano loro stessi ai loro animali domestici.

Non solo questo può essere potenzialmente molto pericoloso sia per l’animale che per l’uomo, ma il vaccino potrebbe anche non avere l’effetto desiderato. Un vaccino di Pfizer (辉 瑞卫佳), venduto per 23 RMB su Taobao ha visto un volume delle vendite di 8.868 bottiglie al mese tra il 3 aprile e il 3 marzo dello scorso anno.

A Yinchuan (银川), un giornalista ha visitato 20 negozi di animali domestici e ha scoperto che oltre l’80% di questi negozi fornivano servizi di vaccinazione per animali domestici, senza qualifiche. Inoltre, alcuni negozi commerciali forniscono anche cure mediche per gli animali domestici ed è una chiara indicazione che le cliniche veterinarie non vengono utilizzate come dovrebbero.

Il prezzo dei vaccini importati è superiore a quello dei prodotti nazionali e, nonostante i prezzi più alti, le marche di vaccini importate dominano ancora il mercato con una quota di mercato del 70%. Tuttavia, ci sono solo 14 prodotti importati che sono stati legalmente registrati in Cina, quindi l’offerta non può soddisfare la domanda interna. Famosi marchi importati sono Nobivac (RMB 80) dai Paesi Bassi, Pfizer (RMB 80-120) dagli Stati Uniti, Merial (RMB 80) e Virbac (RMB 70) dalla Francia.

La mancanza di forniture di vaccini per animali da compagnia importati ha quindi portato i consumatori a procurarsi vaccini da canali non ufficiali. Ciò ha persino dato origine ad una selvaggia diffusione di prodotti piratati. Considerando il desiderio ansioso dei consumatori di vaccini importati di alta qualità, l’attuale carenza è una buona opportunità per altri marchi di vaccini stranieri di entrare nel mercato cinese degli animali domestici.

Oltre ai vaccini, anche il controllo delle pulci e delle zecche, i probiotici e gli integratori sono promettenti. Per quanto riguarda le cliniche veterinarie, Liulang (刘 朗), presidente dell’Associazione veterinaria per piccoli animali di Pechino, ha descritto la situazione attuale: “Ora in Cina ci sono circa 11000 cliniche veterinarie. Ma oltre il 70% di loro è molto piccola.” Il restante 30% delle grandi cliniche veterinarie ha già ricevuto particolari attenzioni e grandi investimenti.

Nel 2016, la clinica veterinaria cinese, Puppy Town Animal Hospital, aveva ricevuto investimenti da una filiale di Hillhouse Capital. All’inizio del 2016, la sua controparte, Ruipeng Pet Hospital è andata oltre diventando la prima società quotata in borsa negli ospedali veterinari cinesi.

Ruipeng fornisce servizi che includono cure mediche, toelettatura, affidamento e persino trattamenti SPA per animali domestici, con la funzione di uccidere le pulci e deodorare. Il successo di Ruipeng nel diventare quotato dovrebbe essere attribuito alla sua buona performance nel 2015. Secondo il suo prospetto, ha poi aperto 18 nuovi negozi a Shenzhen, Guangzhou e Shanghai. Ciò ha portato all’aumento delle entrate del 49%, tra cui le entrate derivanti da trattamenti medici per animali, aumentate del 61%.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *