fbpx

Google cambia nettamente la sua immagine in Cina tramite un accordo internazionale con Tencent

22/01/2018

 

Il rivale cinese accetta l’alleanza con Google per tutelare i brevetti delle tecnologie

 

Google e Tencent hanno accettato di condividere i brevetti relativi a una gamma di prodotti e tecnologie, un’alleanza tra due delle più grandi società del mondo.

L’accordo di cross-licensing comprende che il motore di ricerca online per eccellenza e Tencent, rispettivamente il secondo più grande e la quinta azienda al mondo, collaboreranno allo sviluppo di tecnologie del futuro. L’accordo potrebbe aiutare gli affari della compagnia statunitense in Cina, aiutando allo stesso tempo Tencent ad espandersi oltre la sua posizione dominante sulla Cina continentale.

Quello in attuazione è un tipico accordo di settore tra società, per minimizzare le violazioni dei brevetti, che non è nuovo per il gruppo statunitense che aveva già firmato accordi simili con Samsung Electronics e altri. È significativo che Google si leghi con la più grande società cinese dopo che ha effettivamente ritirato il suo motore di ricerca dal paese nel 2010, mettendo fine all’autocensura alla quale il contesto lo costringeva. Mentre molti dei suoi servizi rimangono bloccati, Google, tramite l’accordo, sta ricostruendo la sua immagine nella seconda economia più grande del mondo, condividendo strumenti software di intelligenza artificiale e aumentando gli investimenti per nuovi progetti, come una nuova base di ricerca.

Tencent, in quanto operatore della onnipresente piattaforma di messaggistica WeChat e leader del paese nel settore dei social media e nei giochi, rappresenterebbe un formidabile alleato. “Lavorando insieme su accordi come questo, le aziende di tecnologia possono concentrarsi sulla creazione di prodotti e servizi migliori per i loro utenti.”, ha spiegato in una nota Mike Lee, responsabile dei brevetti di Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *