fbpx

Guangdong, la Free-Trade Zone dell’innovazione cinese

25/05/2018

 

La FTZ di Guangdong, aperta nel 2015, ha prodotto ben 385 innovazioni istituzionali per esplorare nuovi sistemi nell’economia aperta

 

 

La FTZ (Free-Trade Zone) di Guangdong sembra essere un successo continuo. La zona di libero scambio nella regione situata sulla costa meridionale della Cina continentale, infatti, ha un ritmo di lavoro incessante, tanto da introdurre un nuovo sistema economico, in media, ogni tre giorni!

Da quando è stata istituita tre anni fa, la FTZ ha realizzato 385 innovazioni istituzionali per esplorare nuovi sistemi nell’economia aperta. Tra gli obiettivi fondamentali, infatti, c’è quello di un approfondimento riguardo la cooperazione nella zona della Grande Baia di GuangdongHong KongMacao, secondo quanto riportato dall’ufficio provinciale della FTZ.

 

 

Il richiamo della zona per le imprese è dimostrato dalle 210.000 nuove aziende registrate a dicembre 2017

 

 

I numeri, del resto, sono lampanti e confermano il buon operato della zona. A dicembre 2017, infatti, 210.000 nuove imprese si sono stabilite nella FTZ, incluse 9.639 imprese a partecipazione straniera. Nei giorni scorsi, inoltre, il Vice Premier cinese Han Zheng ha chiesto che vengano implementate le innovazioni istituzionali nello sviluppo di una FTZ pilota.

La FTZ del Guangdong, secondo l’idea di Han Zheng, dovrebbe trattare l’innovazione istituzionale come un compito fondamentale e sforzarsi di stabilire sistemi che possano essere replicati anche in altre zone della Cina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *