fbpx

Guizhou, big data per garantire la sicurezza alimentare nelle scuole

05/06/2019

 

Nella città di Tongren le autorità utilizzano una piattaforma di cloud computing per supervisionare ciò che gli studenti stanno mangiando

 

 

Le autorità nella provincia di Guizhou, nella Cina sud-occidentale, hanno utilizzato i big data per garantire la sicurezza alimentare nella gestione dei pasti degli studenti. Nella città di Tongren, infatti, le autorità utilizzano una piattaforma di cloud computing per supervisionare ciò che gli studenti stanno mangiando, dove viene prodotto il cibo e chi lo consegna.

“Con l’analisi dei big data, organizziamo i pasti in base alle condizioni specifiche degli studenti”, ha dichiarato Yang Ling, che gestisce la piattaforma di dati per la provincia di Guizhou. Attraverso la piattaforma, le autorità di Guizhou possono supervisionare la sicurezza alimentare in modo più preciso, ha detto Yang.

 

 

Nel solo primo trimestre 2019, le transazioni hanno raggiunto 495 milioni di yuan ($ 72 milioni)

 

 

Il cibo per 457.600 studenti in 3.070 scuole di Tongren è stato incluso nel sistema di cloud computing, dove sono elencate anche le informazioni di 588 basi di produzione agricola.

Il sistema include, altresì, i dati di molti contadini colpiti dalla povertà a Guizhou. Questi, attraverso il progetto messo in atto, vengono aiutati a uscire dalla povertà grazie all’acquisto del cibo di loro produzione. Ed i numeri lo confermano: nel solo primo trimestre 2019, le transazioni hanno raggiunto 495 milioni di yuan ($ 72 milioni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *