fbpx

Hacker, database cinese mostra dati utenti di app per appuntamenti

31/05/2019

 

Gli utenti provengono da paesi di lingua inglese, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia

 

 

Il ricercatore Jeremiah Fowler ha dichiarato di aver scoperto un database non protetto da password con decine di milioni di dati riguardanti utenti di piattaforme di incontri. Circa 38,3 milioni di punti di dati includono le età, i nomi utente e le posizioni degli utenti dagli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e altri paesi di lingua inglese, mentre altri 3,87 milioni di record sono “geonames”.

Secondo Fowler, l’indirizzo registrato sottolineerebbe la presenza del database in Cina; più precisamente a Lanzhou.

 

 

Il problema evidenzia diffusi difetti di sicurezza in Cina

 

 

Sebbene lo scopo del database non sia chiaro, la mancanza di dettagli che circondano i suoi creatori e la sua mancanza di sicurezza sono preoccupanti. Già a gennaio, 5 milioni di passeggeri di treni nazionali hanno visto rubati i loro dati da varie piattaforme di bigliettazione, mentre a marzo il ricercatore olandese di sicurezza informatica Victor Gevers ha scoperto una raccolta di 364 milioni di record raccolti dagli utenti dei social media cinesi.

Il problema ricorrente evidenzia diffusi difetti di sicurezza che esistono anche tra le affermate aziende tecnologiche cinesi, che potrebbero influenzare la percezione e l’accettazione internazionale delle imprese locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *