fbpx

Huawei possiede più di 80.000 brevetti

28/06/2019

 

La nota multinazionale cinese ha depositato un altissimo numero di brevetti fino al 2018 grazie agli investimenti in R&S

 

 

Huawei vanterebbe un totale di 87.805 brevetti in tutto il mondo, di cui 11.152 statunitensi, depositati entro la fine del 2018, dopo aver speso ogni anno il 10-15% delle sue entrate in ricerca e sviluppo. È quanto ha dichiarato il gigante della tecnologia.

In una conferenza stampa, la società con sede a Shenzhen si è pronunciata sullo sviluppo della sola rete 5G, dove Huawei aveva investito oltre 2 miliardi di dollari entro la fine del 2018. Una cifra che corrisponde a “più del totale degli investimenti 5G partiti da tutti i principali fornitori di apparecchiature negli Stati Uniti e in Europa.”

 

Huawei ha anche pagato oltre 6 miliardi di dollari di royalties per implementare il PI di altre società negli ultimi 30 anni, quasi l’80% delle quali è andato a società statunitensi. Lo ha dichiarato Song Liuping, chief law officer della compagnia.

 

Song sostenne che il rispetto e la protezione della proprietà intellettuale erano i suoi principi fondamentali nonchè le pietre angolari del suo successo commerciale, mentre esortava a politicizzare le controversie sulla proprietà intellettuale.

“Negli ultimi 30 anni, nessun tribunale ha mai concluso che Huawei abbia commesso un furto di IP”, ha detto Song. “Nessuna azienda può diventare leader globale rubando agli altri”.

Pur ammettendo che Huawei è stata su entrambi i lati delle controversie sulla proprietà intellettuale, che sono “comuni negli affari internazionali”, Song ha chiesto di risolvere questi problemi tramite procedimenti legali.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *