fbpx

IIJ, via alla vendita di prodotti Huawei dopo le parole di Trump

13/07/2019

 

Altri importanti carrier cellulari giapponesi tra cui NTT Docomo, KDDI e SoftBank Corp. al momento non hanno in programma di vendere i nuovi dispositivi Huawei

 

 

L’operatore di rete giapponese Internet Initiative Japan (IIJ) ha annunciato la vendita di nuovi smartphone Huawei. La notizia è stata annunciata giorni dopo che il presidente degli Stati Uniti Trump ha segnalato che avrebbe allentato le restrizioni sulle esportazioni verso la compagnia cinese.

Il 29 giugno Trump ha twittato, su richiesta delle compagnie tecnologiche americane e del governo cinese, “ho accettato di consentire alla compagnia cinese Huawei di acquistare prodotti da coloro che non avranno alcun impatto sulla nostra sicurezza nazionale”.

 

 

Il rilascio dei prodotti è stato ritardato a causa della stretta commerciale americana

 

 

Originariamente, IIJ aveva in programma di rilasciare i nuovi prodotti Huawei il 24 maggio, ma con il divieto del governo statunitense di esportare prodotti statunitensi verso Huawei, la società avrebbe perso l’accesso a software di vitale importanza, compreso il sistema operativo Android. A causa dell’incertezza, il rilascio è stato ritardato.

Huawei ha inoltre assicurato a IIJ che “gli aggiornamenti di software e sicurezza rimarrebbero utilizzabili come lo sono stati fino ad ora”. Huawei ha anche aggiornato il proprio sito Web con una rassicurazione agli utenti che lo scontro con l’amministrazione Trump non influirebbe sui suoi prodotti.

Altri importanti carrier cellulari giapponesi tra cui NTT Docomo, KDDI e SoftBank Corp. al momento non hanno in programma di vendere i nuovi dispositivi Huawei. KDDI ha detto che sta lavorando per valutare gli effetti delle restrizioni all’esportazione negli Stati Uniti e la nuova posizione di Trump in materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *