fbpx

Intesa Sanpaolo promuove i rapporti commerciali tra Italia e Cina

30/10/2019

 

Voluta dal CEO Carlo Messina, in collaborazione con Ice e l’Ambasciata d’Italia sono stati organizzati eventi e incontri con le controparti cinesi

É partita ieri a Pechino la missione in Cina di Intesa Sanpaolo per la promozione del Sistema Economico del Mezzogiorno, con la collaborazione dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, di China International Contractors Association (Chinca) e il supporto di Ice.

L’intento è quello di presentare le Zone Economiche Speciali italiane del Mezzogiorno, a potenziali investitori cinesi e internazionali. L’evento presso l’Ambasciata d’Italia sarà l’evento durante il quale sarà ufficialmente sostituito l’attuale capo missione Ettore Sequi, ora capo di gabinetto del ministri Di Maio.

 

L’annuncio ufficiale sarà aperto dagli interventi di saluto di Stefano Buffagni, viceministro dello Sviluppo Economico e dell’Ambasciatore italiano nella Repubblica Popolare Cinese.

 

L’incontro ospitera’ gli interventi di Xin Xiuming, vicepresidente Chinca, Massimo Deandreis, direttore generale del centro Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (Srm) collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo, di Francesco Guido direttore regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia di Intesa Sanpaolo e di Pietro Spirito, Ugo Patroni Griffi e Sergio Prete, rispettivamente presidenti delle ZES di Napoli, Bari e Taranto.

A questo incontro fa seguito l’evento dal titolo: “Il supporto all’internazionalizzione per le imprese del Sud Italia del Food&Beverage”, dedicato a valorizzare le opportunita’ di esportazione e distribuzione sul mercato cinese.

É introdotto dal benvenuto da parte dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese e da Amedeo Scarpa, Direttore ICE Pechino e Coordinatore Rete ICE in Cina, cui seguono gli interventi di Francesco Guido, direttore regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia di Intesa Sanpaolo e della Camera di Commercio Italiana in Cina che presentera’ l’iniziativa “True Italian Taste”.

 

L’attivita’ di promozione e supporto coinvolge aziende meridionali come atto concreto e coerente con quanto dichiarato da Carlo Messina a proposito dell’impegno della banca. É stato anche annunciato un piano di erogazioni per il Mezzogiorno da 30 miliardi di euro in due anni.

 

La missione in Cina corrisponde inoltre alla strategia di Intesa Sanpaolo atta a sostenere l’internazionalizzazione delle Pmi italiane nel mondo quando queste si affacciano ai nuovi mercati internazionali.

Intervengono in sostegno del azienda italiane anche quando queste intendono rafforzare la presenza all’estero, possibile grazie al presidio estero capillare e integrato di un Gruppo bancario presente in circa 40 paesi con specialisti dedicati alle imprese nelle filiali all’estero, che garantiscono copertura in 85 Paesi, anche grazie ad accordi di collaborazione con altre banche.

I servizi coprono ogni esigenza di export e internazionalizzazione delle imprese, come forme di credito dedicate, prodotti di Trade Finance e Export Finance, consulenza specializzata in sinergica collaborazione con societa’ e organismi istituzionali dedicati alla crescita estera del sistema economico-produttivo italiano.

La Missione di Intesa Sanpaolo in Cina proseguirà con la partecipazione alla principale fiera del settore macchine agricole in Asia a Quingdao. É invece prevista per l’inizio del 2020 la visita alla Great Bay di Shenzen e Hong Kong, che coinvolgerà piccole e medie imprese in ambito hi-tech e fintech.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *