fbpx

JD.com chiude l’anno dei record: utili in crescita del 39%

03/01/2018

 

Il numero due dell’e-commerce cinese continua a crescere ed ora punta a nuovi mercati

 

Fino a poco più di un paio di anni fa, gli investitori si contendevano quote di Alibaba, finché JD.com non ha fatto il suo ingresso alla Borsa di New York, diventando la preferita dei fondi speculativi.

Già a partire dal 2015 il valore di transazione di JD aumentava rispetto Alibaba, ma nel 2017 appena concluso gli utili di JD.com hanno sorpreso gli investitori dal terzo trimestre. ln questa fase il gigante dell’e-commerce cinese ha generato nel mercato del dragone un fatturato di 12,6 miliardi di dollari, un aumento del 39% su base annua che ha battuto di poco le aspettative degli analisti. Mentre il record di incassi è stato totalizzato con il Singles Day, il grande festival dello shopping dove l’azienda di Pechino ha fatturato quasi 20 miliardi di dollari.

Il buon andamento dell’attività commerciale si è riversato anche nel mercato azionario. Dopo un inizio in sordina, le azioni di JD inizialmente hanno cominciato a salire di valore quando la società ha sfidato direttamente Wall Street, pubblicando un utile trimestrale inaspettato di 147 milioni di dollari di utili netti da operazioni continue. Da gennaio fino a novembre, le azioni sono aumentate di oltre il 50%. Tuttavia, gli investitori a lungo termine, si chiedono gli andamenti dei prossimi cinque anni e oltre; JD.com ha driver sia specifici per l’azienda che macro, che puntano a decenni di crescita.

 

Il vantaggio logistico è la chiave

 

Il vero vantaggio competitivo di JD.com, rispetto ad altri player, è la sua rete logistica. La società ha speso somme enormi per la distribuzione e smistamento degli ordini, creando una netta differenza rispetto al servizio della maggior parte dei rivenditori concorrenti, che continuano a fare affidamento su fornitori di terze parti. La capacità di questa piattaforma e-commerce di offrire prodotti di qualità superiore attraverso il suo modello di distribuzione diretta, è la fonte di mantenimento di un veloce tasso di crescita. Tuttavia si può considerare che, a differenza degli Stati Uniti, dove la consegna dei pacchi è efficiente, molte parti terze in Cina stanno ancora sviluppando i loro percorsi di consegna e non è garantito un servizio affidabile.

Ad aprile, la società ha risposto a questa mancanza lanciando JD Logistics per aiutare altre aziende a migliorare i propri canali di approvvigionamento, a testimonianza della sua forza in questo settore. Nella conference call del terzo trimestre dell’anno, il fondatore e CEO Liu Qiangdon ha parlato di due vantaggi competitivi chiave:

“In primo luogo sono le nostre risorse della supply chain, perché molti dei fornitori dei negozi sono già i nostri più grandi partner, come P&G. Quindi aiuteremo questi brand partner a penetrare e raggiungere quei negozi di convenienza in quanto parte della loro espansione di canale. Sì, il secondo vantaggio è la nostra rete logistica. Entro la fine di quest’anno (2017), stiamo già coprendo il 100% delle province e delle contee e possiamo anche servire le zone rurali.”

Questo vantaggio dovrebbe continuare ad esistere anche per le attività di vendita al dettaglio. In Cina, i primi 20 rivenditori hanno una quota di mercato del 12% contro il 45% per gli Stati Uniti. JD.com dovrebbe essere in grado di sottrarre quote di mercato negli anni, arrivando ad offrire un servizio migliore e prodotti che arrivano più velocemente della concorrenza. La società lo sa bene e si impegna a costruire la propria rete di consegna per avanzare in vantaggio competitivo. Secondo Liu: “I nostri sistemi logistici possono essere automatizzati, e automatizzati al 100% in cinque-otto anni”.

 

JD guarda oltre i confini nazionali: Europa e USA i prossimi target

 

Sempre Liu Qiangdong, parlando dal palco del World Internet Conference in autunno, ha dichiarato come “JD ha intenzione di diventare a breve un attore internazionale ben riconosciuto”. La  società, dopo gli investimenti e l’apertura di uffici in Australia, punta al Vecchio Continente e all’Europa. “Attualmente siamo presenti in Australia e nel sud-est asiatico” ha dichiarato il numero uno di JD, “nel 2018 progettiamo investimenti sia in Europa che negli Stati Uniti”. Il piano d’espansione di Mr. Liu è chiaro. Fra dieci, massimo vent’anni, JD sarà una piattaforma conosciuta in tutto il mondo. Un guanto di sfida diretto ad Alibaba, ma ancora una volta questo ci dimostra come il mercato del cross-border e-commerce del Dragone sia molto più dinamico e competitivo di quello americano dove Amazon, di fatto, gioca un ruolo monopolistico.

 

La Cina non è un mercato da conquistare per caso

 

È importante che gli investitori capiscano che le aspettative per JD.com sono alte. Sebbene la società abbia realizzato solo un piccolo profitto nel primo trimestre del 2017, è valutata circa 60 miliardi di dollari. Gran parte della sua valutazione si basa su una forte crescita negli anni a venire. Alcuni investitori temono la concorrenza di Alibaba, la società numero uno in Cina, e nel mondo, dell’e-commerce. Oltre al vantaggio logistico di cui sopra, JD.com controlla anche il proprio inventario, mentre Alibaba funge da facilitatore tra acquirenti e venditori. Controllare l’inventario è un vantaggio importante in un paese in cui le merci contraffatte sono dilaganti.

Tuttavia, è una follia pensare alla battaglia tra JD.com e Alibaba che termini con un vincitore e un vinto ben distinti. I dati demografici a lungo termine prevedono il successo di entrambe le società. Attualmente, la penetrazione di Internet in Cina è solo del 14%, ma è aumentata rapidamente da quando era partita dal 6,2% nel 2012. Ci si aspetta che continui a salire, portando con sé milioni di nuovi consumatori. Un recente rapporto del Brookings Institute prevede che il consumo della classe media cresca da $ 4,2 trilioni in Cina nel 2015 a $ 14,3 trilioni nel 2030. La combinazione di una crescente base di consumatori online e di un aumento del reddito disponibile è ovviamente un notevole vantaggio per le aziende in tutto il mercato del commercio cinese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *