fbpx

La borsa di Hong Kong stabilisce nuovi requisiti di quotazione, piani per attuare le riforme a febbraio

18/12/2017

 

 

Hong Kong Exchanges e Clearing, ovvero la borsa di Hong Kong, afferma che le società devono avere una capitalizzazione di mercato minima di 500 milioni di dollari

 

 

 

La Borsa ha fissato, con i requisiti minimi, il livello più alto di quotazione per le società che si rivolgono al tabellone principale e implementerà a febbraio la maggior parte delle riforme proposte per il secondo tabellone; così Hong Kong Exchanges and Clearing (HKEX) ha annunciato durante una dichiarazione, venerdì scorso.

 

Charles Li Xiaojia, amministratore delegato di HKEX, l’operatore di borsa, ha replicato, in risposta ad un’inchiesta dei media, che il cambiamento era volto a migliorare la qualità delle inserzioni.

 

Le società che desiderano quotarsi sul tabellone principale, devono avere una capitalizzazione di mercato minima di 500 milioni di dollari HR (64 milioni di dollari US), rispetto all’attuale livello di 200 milioni di dollari HR. Il valore minimo di capitale flottante pubblico è stato anche aumentato a 125 milioni di dollari HR, da 50 milioni.

 

Sono stati anche sollevati i requisiti di quotazione sulla seconda scheda, Growth Enterprise Market (GEM).

Le società devono avere una capitalizzazione di mercato minima di 150 milioni di dollari HR, da 100 milioni da cui partiva, mentre il minimo del flottante pubblico è stato anche portato a 45 milioni da 30 milioni di dollari HR.

 

“Sia la capitalizzazione di mercato, che la capitalizzazione di mercato minima del GEM, aumenteranno”, ha detto Li.

“Dopo la riforma, il GEM non sarà più il trampolino di lancio per le aziende che intendono passare al consiglio principale. Avrà il proprio ruolo di consiglio PMI per raccogliere fondi per le piccole e medie imprese di qualità”.

 

Dopo due mesi di consultazione, da giugno ad agosto, l’HKEX, l’operatore del mercato azionario di Hong Kong, ha ricevuto cento risposte con una maggioranza che sostiene la riforma. Di conseguenza, l’HKEX ha affermato che sarebbe andato avanti e avrebbe implementato le modifiche al regolamento, a partire dal 15 febbraio.

L’HKEX ha anche affermato che avrebbe aumentato il flusso di cassa annuo minimo dei richiedenti GEM da 20 a 30 milioni di dollari HK.

Ha richiesto, inoltre, ai partecipanti al GEM, di offrire almeno il 10% delle proprie azioni sotto forma di offerta pubblica iniziale. Le regole attuali stabiliscono invece che si possa fare per offerta privata.

 

Il periodo di lock-in per il controllo degli azionisti sul GEM, dall’attuale requisito di un anno, sarà esteso a due anni.

 

“Le nostre proposte di modifica delle regole di quotazione GEM e sul tabellone principale hanno ricevuto un ampio supporto di mercato e le regole riviste riflettono quelli che riteniamo siano standard accettabili sul mercato ed aiutino ad affrontare l’interesse sulla qualità e le prestazioni dei richiedenti GEM e degli emittenti quotati.”, ha affermato David Graham, Chief officer di HKEX.

 

“Il GEM diventerà un mercato autonomo e i requisiti rivisti dal consiglio centrale manterranno la sua posizione di mercato per le grandi aziende che possono soddisfare i nostri più alti standard”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *